Home News Vieste, alloggio gratis per le vacanze in cambio di un bellissimo gesto

Vieste, alloggio gratis per le vacanze in cambio di un bellissimo gesto

CONDIVIDI

L’Oasi Arca di Noè a Vieste, per avere aiuto offre alloggio gratis per prendersi cura dei cani senza famiglia nel rifugio.

vieste alloggio gratis

L’Oasi Arca di Noè a Vieste cerca aiuto per la cura degli ospiti del rifugio ed offre alloggio gratis. L’alloggio offerto è vista mare ed è dato in cambio per prendersi cura dei cani senza famiglia nel rifugio.

La richiesta del rifugio

Se amate il mare e ovviamente gli animali potreste partecipare al progetto “Zero cani in canile”. Se siete educatori cinofili e operatori di canile esperti e automuniti, potreste avere un soggiorno gratuito di una o due settimane. Potrete godere di un soggiorno nel Gargano a Vieste, dove sareste ospitati, in un appartamento di fronte al mare.

Gli educatori cinofili e operatori di canile che parteciperanno al progetto dovranno dare la propria disponibilità a prendersi cura dei cani, accudirli e portarli a passeggio. La richiesta è stata posta tramite un post facebook:

“Progetto in vacanza a Vieste gratis con zero cani in canile. Come lo scorso anno per questa giornata del mio compleanno vi chiedo un regalo. Questo regalo lo chiedo ad educatori cinofili e operatori di canile con esperienza.”

Pubblicato da LNDC – Canile sanitario Vieste Fg su Domenica 5 luglio 2020

La struttura di Vieste

Il rifugio è gestito dall’associazione Amici di Balto, dove lavorano i volontari della Lega Nazionale del Cane. L’Oasi Arca di Noè ospita in totale 150 cani che devono essere accudite da persone competenti.

Si richiede ai volontari di lavorare cinque ore al giorno, in cambio di una stanza matrimoniale che può essere ospitata da solo due persone per volta. Dovrete condividere le parti comuni con una volontaria della Lega Nazionale del Cane. È richiesto o un contributo spese di 25 euro settimanali per partecipare alle spese di acqua luce e gas.

Se avete le caratteristiche richieste, si può inviare delle richieste sull’indirizzo email dell’associazione fino a settembre. Il contatto email è riportato all’indirizzo presente all’annuncio Facebook sopra riportato.