Home News Allerta ritiro alimentare per cibo infetto: prodotto congelato con Salmonella

Allerta ritiro alimentare per cibo infetto: prodotto congelato con Salmonella

CONDIVIDI

Comunicato il ritiro dai supermercati di un preparato a base di pesce congelato contaminato da Salmonella. Tutte le Informazioni utili.

Il Ministero della Salute ha indetto il ritiro alimentare di un prodotto congelato a base di pesce: nelle analisi è stata rilevata la presenza di Salmonella.

Il prodotto non deve essere consumato per nessuna ragione, nella notifica si raccomanda di restituirlo al punto vendita.

RASFF e Ministero della Salute lavorano senza sosta ogni giorno per assicurare ai consumatori alta qualità e sicurezza dei prodotti venduti nei supermercati italiani.

Le allerte alimentari sono uno strumento comunicativo importante e necessario per salvaguardare la salute dei cittadini.

Scopri tutto quello che devi sapere per riconoscere il prodotto contaminato e oggetto della comunicazione ministeriale.

Preparato a base di pesce congelato con Salmonella

Il prodotto che dalle analisi risulta contaminato da Salmonella è un preparato congelato e base di pesce.

La denominazione specifica di vendita è il ‘preparato per insalata capricciosa’ a base di pesce congelato.

Si raccomanda a tutti i consumatori di controllare attentamente nel proprio freezer. Se avete acquistato questo prodotto non consumatelo per nessuna ragione.

Informazioni Utili per riconoscere il prodotto

L’insalata capricciosa protagonista del richiamo alimentare pubblicato il 10 settembre 2020 sul sito web del Ministero della Salute è venduto in buste da 800g.

Il numero di lotto è FL11 e la data di scadenza o il termine minimo di conservazione è il 10/04/2021.

Il marchio del prodotto è Promar e viene commercializzato da Marr SPA.

Il nome del produttore è Rivamar SRL e il marchio identificativo del produttore stesso è IT 787 CE.

La sede dello stabilimento che produce il prodotto contaminato è in Via del lavoro 41, Taglio di Po (RO).

La motivazione del richiamo alimentare è il risultato delle analisi di laboratorio condotte su un campione di prodotto.

Le analisi hanno rilevato tracce di Salmonella nell’insalata.

Cosa fare se l’avete già comprato o mangiato?

Il Ministero della Salute raccomanda ai consumatori di non consumare questo prodotto.

La cosa giusta da fare è riportarlo immediatamente al negozio: potrete chiedere di essere rimborsati oppure richiederne la sostituzione.

Altrettanto pericolosa e allarmante è la notifica di richiamo alimentare del cioccolato Omaltina a causa di pezzi di plastica al suo interno.

Avete mangiato accidentalmente l’insalata capricciosa contaminata? Contattate il vostro medico curante e comunicategli l’accaduto.

Se già mostrate sintomi da intossicazione come vomito, febbre o diarrea recatevi dal vostro dottore per una visita oppure in ospedale per ricevere le migliori cure.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”