Home News Air Italy, accordo raggiunto sulla Cassa integrazione: evitato il licenziamento di 1.465...

Air Italy, accordo raggiunto sulla Cassa integrazione: evitato il licenziamento di 1.465 dipendenti

CONDIVIDI

Dopo la liquidazione avviata dalla compagnia aerea Air Italy, durante la riunione convocata dal Ministero del Lavoro per discutere gli aspetti occupazionali, è stato raggiunto l’accordo fra azienda e sindacati sulla Cassa Integrazione.

Air Italy

Viene in questo modo assicurato il sostegno al reddito di tutti i lavoratori dopo la liquidazione avviata dalla compagnia aerea Air Italy.

“Un ottimo risultato che sventa il dramma di 1.465 licenziamenti, ottenuto dopo una riunione no-stop di 12 ore, soprattutto in un contesto molto difficile con una liquidazione aziendale in atto, grazie all’estremo impegno e alla tenacia delle organizzazioni sindacali”,

è quanto affermato dal segretario nazionale della Filt Cgil Fabrizio Cuscito.

Air Italy: nonostante la chiusura, i dipendenti possono beneficiare della Cassa Integrazione

In una nota il Segretario generale, Claudio Tarlazzi, e il Segretario nazionale, Ivan Viglietti, della Uil Trasporti hanno sottolineato che, nonostante la sciagurata decisione degli azionisti di procedere alla chiusura di Air Italy, si è riusciti ad impedire che 1.465 dipendenti fossero licenziati.

“Ma è solo l’inizio, bisogna costruire una solida prospettiva industriale per tutti i lavoratori coinvolti”,

dicono dal Sindacato.

Per i prossimi 10 mesi i lavoratori della compagnia nata dalle ceneri di Meridiana, storico marchio della Costa Smeralda, percepiranno la Cassa Integrazione.

I Ministeri competenti, insieme alle Regioni Lombardia e Sardegna ed ai Sindacati possono proseguire ed incrementare il lavoro per costruire una solida prospettiva industriale per tutti i lavoratori coinvolti.

L’intesa è arrivata dopo una riunione no-stop di 12 ore, soprattutto in un contesto molto difficile con una liquidazione aziendale in atto, grazie all’estremo impegno delle organizzazioni sindacali.

Con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Regioni Sardegna e Lombardia vengono

“garantiti tutti i diritti retributivi e vengono mantenute le professionalità certificate ed in tempi brevissimi verranno presentati i programmi di riqualificazione”.

Air Italy in liquidazione: stop ai voli da febbraio

A causa delle difficoltà economiche, lo scorso 11 febbraio l’assemblea dei soci ha deciso la messa in liquidazione di Air Italy.

Operati i voli fino al 25 febbraio, i passeggeri sono stati rimborsati secondo precise modalità.