Home Casi Adolescente violentata in spiaggia: i 3 minorenni stranieri ospiti di una comunità

Adolescente violentata in spiaggia: i 3 minorenni stranieri ospiti di una comunità

CONDIVIDI

I 2 minorenni accusati di violenza su una 15enne in vacanza a Lignano Sabbiadoro e l’amico, che non avrebbe partecipato attivamente allo stupro, sono stranieri ospiti di una struttura di accoglienza.

adolescente violentata spiaggia

A Lignano Sabbiadoro erano in vacanza con gli operatori della comunità che li ospita. I 3 sono stati identificati grazie al racconto della ragazza e alle immagini delle telecamere di sorveglianza.

La violenza in spiaggia

Violenza sulla spiaggia di Lignano Sabbiadoro la sera di ferragosto. A denunciare lo stupro una 15enne in vacanza con alcuni amici sul noto litorale.

Rimasta sola per qualche minuto, la sera del 15 agosto, la ragazza sarebbe stata avvicinata da un gruppo di 3 coetanei, che l’avrebbero violentata.

In due l’avrebbero violentata, un terzo ragazzo sarebbe rimasto in disparte a guardare, controllando che non arrivasse nessuno in spiaggia. I 3 si sono poi dileguati, scappando via tra la folla di giovani presenti sul litorale di Lignano.

Al ritorno degli amici, la ragazza, in lacrime e sotto choc, ha raccontato tutto agli amici e poi ha denunciato la violenza alle forze dell’ordine.

La giovane è stata poi accompagnata in ospedale, dove i medici hanno confermato lo stupro.

Fermati 3 minorenni ospiti di una comunità

Dopo poco più di 24 ore, gli agenti di Lignano Sabbiadoro hanno fermato 3 minorenni con l’accusa di violenza. Come riferisce anche Il Gazzettino, si tratterebbe di 3 minori stranieri ospiti di una struttura di accoglienza.

I sospettati erano in vacanza a Lignano Sabbiadoro con gli operatori della loro comunità.

Si tratterebbe di 3 minorenni, 2 albanesi e 1 egiziano, ospiti di una struttura di accoglienza di Milano. I 3 giovani, di cui solo due direttamente coinvolti nello stupro, il terzo avrebbe “sorvegliato” poco distante, sono stati condotti in Questura.

Al vaglio degli agenti i filmati delle videocamere di sorveglianza e il racconto di alcuni testimoni.