Tragico schianto a Sirmione, moto finisce contro un albero: Samuele Barbiroli muore a 30 anni

Soccorso dai sanitari del 118, il giovane è morto poco dopo l’arrivo dell’ambulanza.

morto samuele Barbiroli

Sotto choc i familiari ed il gruppo di amici con cui Samuele aveva acquistato e preso in gestione la Trattoria “La vecchia Griglia” a Sirmione.

Incidente a Sirmione

Era in sella alla sua moto quando, per cause ancora in corso di accertamento, ha perso il controllo del mezzo e si è schiantato contro un albero.

Vittima del terribile incidente un ragazzo di 30 anni, Samuele Barbiroli.

Lo schianto, avvenuto la notte scorsa a Sirmione (provincia di Brescia), si è registrato in via XXV aprile, la strada che dalla frazione di Colombare porta al centro città.

Intorno alle 2 sono stati allertati i soccorsi. Un’ambulanza del 118 è giunta sul post in pochi minuti, ma per Samuele non c’era ormai più nulla da fare.

Il ragazzo è morto poco dopo l’arrivo dei sanitari, per le gravi ferite riportate nell’impatto.

Leggi anche –> Schianto in galleria a Iseo: morti due giovani, altre 4 persone gravemente ferite

Il ricordo di amici e colleghi

Un anno fa, in piena emergenza Covid, Samuele ed un gruppo di amici avevano acquistato e preso in gestione la Trattoria “La vecchia Griglia” a Sirmione.

Il 10 giugno scorso avevano festeggiato un anno di attività.

Attualmente Samuele viveva a Sirmione, ma era originario di Desenzano, dove vivono ancora i suoi genitori.

Aveva frequentato l’istituto tecnico commerciale “Luigi Bazoli”, poi era arrivata la decisione di acquistare il ristorante, che nonostante la pandemia, ha sempre registrato un buon afflusso di gente.

Sotto choc gli amici ed i colleghi di Samuele. La bacheca del suo profilo Facebook è invasa di messaggi di cordoglio in suo ricordo.

“Ciao Samu, grazie per tutte le risate sul lavoro e gli insegnamenti, li porterò con me per sempre, mi mancherai”

si legge in uno dei tanti messaggi.

La camera ardente è stata allestita presso l’ospedale di Desenzano. Il 2 luglio prossimo la salma lascerà l’ospedale per essere cremata.