Trivella di 10 metri crolla su un palazzo pieno di uffici a Milano, terrore tra gli impiegati

La trivella crollata è entrata all’interno degli uffici situati in via Serio a Milano questa mattina, gettando il panico tra le persone.

Vivo per miracolo il macchinista del mezzo.

Un suono sinistro in strada e crolla tutto

Il crollo della trivella è avvenuto intorno alle 10:45, secondo quanto affermato dall’azienda regionale di emergenza urgenza, nell’area in cui verrà realizzato il building Vitae di Covivio.

La trivella è dapprima crollata sull’edificio Ifom, (Istituto Firc di Oncologia Molecolare), colpendo il cornicione del tetto, per poi immediatamente dopo rimbalzare come impazzita sulla facciata, danneggiando la sala riunioni della Direzione scientifica e sventrando gli uffici che erano posti al piano terra dello stabile.

Sotto la trivella sono finite quattro auto parcheggiate in strada, per fortuna senza nessuno a bordo. La direttrice Blasi ha riferito :

“Un boato, la polvere, le urla. Grandissimo spavento”.

Alcuni impiegati hanno paragonato il crollo al rumore di una bomba.

Leggi anche -> Estrazioni Lotto SuperEnalotto 10eLotto Simbolotto di oggi martedì 15 giugno: numeri vincenti

Leggi anche -> Incidente sul lavoro ad Avola, crolla un ballatoio: operaio muore sotto le macerie, ferito un collega

Salvo il macchinista del mezzo crollato

Un perito informatico che stava lavorando nel centro di ricerca al momento dell’accaduto ha affermato:

“Ho visto qualcosa di enorme venirmi addosso e sono scappato.”

Mentre il macchinista del mezzo crollato ha riferito:

“Ero sopra la trivella quando è caduta credo che si sia creato un vuoto sotto, nel terreno, e così è caduta, Io mi sono lanciato dalla cabina mentre stava cadendo per salvarmi”.

Si è sfiorata la tragedia per poco, dopo il crollo della perforatrice sono stati evacuati 300 ricercatori, ma fortunatamente non si è registrato nessun ferito.

Saranno da chiarire dopo i rilievi del caso, le cause che hanno determinato il crollo della trivella e se esistono delle responsabilità per l’incidente che avrebbe potuto avere un esito davvero tragico.