Sheena, morta dopo un frontale con la volante della polizia: agente indagato per omicidio stradale

La mamma della ragazza è stata dimessa, mentre il fratello versa ancora in gravi condizioni.

morte sheena lossetto, agente indagato

I familiari della vittima chiedono di conoscere la verità su quanto accaduto lo scorso 1° marzo su via Di Salone.

L’incidente costato la vita a Sheena Lossetto

Era la mattina del primo marzo scorso, quando una volante della polizia ha travolto una vettura, mentre inseguiva un’altra auto. 

Nel drammatico schianto, avvenuto allo svincolo di via Di Salone a Roma, ha perso la vita una ragazza di 14 anni, Sheena Lossetto.

Il fratello maggiore è invece ancora ricoverato in gravi condizioni al Policlinico Umberto I di Roma.

Nello scontro sono rimasti feriti anche i due agenti di polizia ed i genitori della vittima. La madre della ragazza è già stata dimessa, il padre è stato trasferito all’ospedale Tor Vergata.

La volante della Polizia è intervenuta dopo la segnalazione di una rapina in una tabaccheria in zona Arci, a Tivoli.

Era così partito un inseguimento, durante il quale, allo svincolo con via di Salone, la volante si è scontrata con la vettura su cui viaggiavano la vittima ed i suoi familiari.

Agente indagato per omicidio stradale

L’auto con cui era stato effettuato il colpo in tabaccheria è stata  ritrovata abbandonata in un campo, poco distante dal luogo dell’incidente.

Dei malviventi invece ancora nessuna traccia.

L’agente alla guida dell’auto che ha travolto ed ucciso Sheena Lossetto è ora indagato per omicidio stradale.

I carabinieri di Tivoli sono al lavoro per accertare la dinamica dell’incidente costato la vita alla 14enne.

Intanto, i familiari della ragazza chiedono di conoscere la verità. Tanti di loro hanno atteso per ore davanti ai due ospedali in cui sono ricoverati il papà ed il fratello della ragazza, chiedendo di sapere cosa sia realmente accaduto in quei drammatici istanti.