Principe Carlo, “Non potevo perdonare”: svelato il terribile affronto della Regina Elisabetta

Il Principe Carlo non poteva perdonare l’affronto della madre Regina Elisabetta a pochi giorni dal suo divorzio. Ma cosa è successo tra i due?

Principe Carlo
Principe Carlo

Non è stato facile per il Principe Carlo dover sopportare tutto e soprattutto l’affronto della Regina Elisabetta II dopo il divorzio. Un episodio che in pochi conoscono.

Il divorzio con Lady Diana

A un giorno dall’anniversario della morte di Lady Diana ci troviamo nuovamente a parlare del divorzio e di come sia stato vissuto, dai diretti interessati tutto questo.

Il Principe era stato messo all’interno di un vortice mediatico a causa dell’intervista che la Principessa rilasciò alla Bbc raccontando a tutti dei tradimenti, umiliazioni e degli anni passati a Palazzo.

Possiamo dire che solo i figli e la morte prematura della donna, hanno permesso al Duca di chiudere un occhio dinanzi a tutto questo e al caos che si creò successivamente.

L’affronto della Regina Elisabetta

Ma IbTimes svela un episodio poco conosciuto che racconta di un grave affronto della Regina Elisabetta nei confronti del figlio, poco dopo la separazione.

La Sovrana invitò infatti la nuora ad un banchetto di Stato nonostante il Principe si fosse assicurato della sua assenza. Tutto questo un anno dopo tutto quel caos, solo perché la Sovrana sperava che i due potessero rimettersi insieme evitando così uno scandalo e la grande sofferenza dei loro figli.

La Sovrana inviò l’invito in gran segreto e per questo motivo quando Lady Diana entrò nelle fila reali – le espressioni di Anna – Carlo e Regina Madre furono a dir poco sconcertate e furiose:

“non posso perdonare questo affronto!”

Secondo Richard Kay e Geoffrey Levy la Regina mosse quel tassello per fare un tentativo di pace cercando di aggrapparsi a tutto quanto possibile.

Invece, secondo Benson:

“La Regina era spaventata dall’influenza che Diana esercitava sui suoi figli, William e Harry. E soprattutto timorosa per il futuro, tanto che il popolo sembrava andare verso di lei abbandonando la Monarchia”