Vuoi mangiare meno cibo spazzatura? Ecco cosa suggerisce la scienza

Di fronte a una prelibatezza squisita e malsana, che si tratti di cheesecake o patatine al formaggio, una nuova ricerca fa luce su un modo semplice per mangiare meno cibo spazzatura.

Cibo spazzatura
Cibo spazzatura

Molte persone lottano con il controllo delle porzioni. Ma anche se non riesci a distinguere una pallina da golf da un mazzo di carte quando si tratta di riso, fagioli o hamburger, i ricercatori hanno trovato un altro modo per controllare le tue porzioni, soprattutto quando mangi piaceri per il palato, come pasta e dessert. Il trucco: serviti.

Conosci bene la lotta se hai mai mangiato in un ristorante e sei riuscito ad arare l’oscena quantità di cibo che è apparso sul tuo piatto.

Secondo i nuovi risultati della USC Marshall School of Business, non servire il proprio cibo rende più facile negare la responsabilità di quanto giunge in bocca.

“La nostra ricerca mostra che per alimenti malsani, ma non salutari, i consumatori hanno maggiori probabilità di indulgere e avere porzioni maggiori quando sono meno coinvolti nel servire il cibo, come quando un’altra persona lo serve per loro o quando è già pre-placcato“, afferma la coautrice di studio Linda Hagen, assistente professore di marketing presso la Marshall School of Business dell’Università della California del sud. “Hanno meno probabilità di indulgere e sceglieranno porzioni più piccole quando dovranno servire se stesse“.

Quando i partecipanti hanno servito i loro cibi malsani, avevano maggiori probabilità di evitarli del tutto o assumere porzioni succinte.

Nella ricerca di Hagen, il team ha scoperto che quando i partecipanti servivano i loro cibi malsani, avevano maggiori probabilità di saltarli del tutto o assumere porzioni succinte rispetto a quando hanno preso piatti pre-riempiti, torta pre-affettata o dimensioni preimpostate di yogurt gelato.

Quando le persone sono più coinvolte fisicamente nel servire il loro cibo, si sentono più responsabili delle loro scelte alimentari e hanno maggiori probabilità di frenare il loro cibo malsano per evitare di sentirsi in colpa“, afferma Hagen. “In altre parole, servire il proprio cibo può essere uno strumento per aiutarti a renderti più responsabile“.