Home News Zaniolo, quattro squadre interessate al giocatore

Zaniolo, quattro squadre interessate al giocatore

CONDIVIDI

La difficile situazione economia in cui imperversa la società giallorossa potrebbe favorire la vendita

Sono stati mesi molto difficili, quelli appena trascorsi, per il centrocampista della Roma Nicolò Zaniolo il quale, lo scorso 12 gennaio 2020, si infortunò in maniera grave al ginocchio destro durante una partita tra Roma e Juventus.

Un vero e proprio calvario che avrebbe tenuto lontano dai campi da calcio Zaniolo per molto tempo, costandogli probabilmente la convocazione all’europeo. Da quel gennaio però le cose sono decisamente cambiate a causa della pandemia da covid-19 che ha colpito tutto il mondo. Gli Europei e i campionati rimandati hanno consentito a Zaniolo di perdersi meno partite rispetto al previsto e proprio nell’ultimo turno di Serie A, il 32° in cui la Roma era impegnata a Brescia, è riuscito a tornare al goal.

Una rete che ha riacceso le sirene di mercato verso il giovane calciatore proveniente dalla primavera dell’Inter. La Roma, dal canto suo, avrebbe già fissato il prezzo intorno ai 50 milioni di euro. Passando alle formazioni interessate all’acquisto di Zaniolo, sono principalmente quattro: la Juventus, il quale segue il giocatore da diversi mesi, il Tottenham, il Real Madrid ed infine l’Inter che vorrebbe un suo ritorno. Nonostante ciò, sembra che al momento il calciatore non voglia muoversi dalla capitale, avendo nella formazione di Fonseca un ruolo chiave nei titolari, il quale gli permetterebbe di mettersi in mostra per essere convocato in nazionale per l’europeo rimandato al prossimo anno. Infine, la scelta di Zaniolo è figlia anche di non voler lasciare la città dove risiedono i suoi amici e familiari.

Il calcio mercato però è ancora lungo ed è ancora difficile stabilire quale sarà il futuro del giocatore sopratutto considerando i problemi di bilancio che stanno affliggendo la Roma negli ultimi mesi. La formazione capitolina, infatti, nei primi mesi della stagione 2019/20 ha registrato una perdita di 126,4 milioni.