Home Spettacolo Vite al Limite, Robert Buchel era oltre 400 kg: durante il ricovero...

Vite al Limite, Robert Buchel era oltre 400 kg: durante il ricovero il tragico evento

CONDIVIDI

Uno dei protagonisti più amati della sesta stagione di Vite al limite colpito da un tragico destino. Cosa è accaduto al paziente del Dottor Nowzaradan

Da anni ormai Vite al Limite rappresenta uno dei programmi più seguiti su Real Time.

Lo show in seconda serata racconta le storie strazianti, difficili e commoventi di persone gravemente obese, oltre i 250 kg, che cercano grazie all’aiuto dell’ora celebre Dottor Nowzaradan di riprendere la propria vita in mano, tornando in forma.

Vite al Limite, il tragico destino di Robert Buchel

Storie complesse mosse da un profondo desiderio di rivalsa e di ritrovarsi. Percorsi assai tortuosi che non sempre possono dirsi a lieto fine, come quello di Robert Buchel, finito tragicamente.

Ecco cosa gli è accaduto.

La commovente storia di Robert Buchel

Quella del 41enne di Forked River, è tra le storie più emozionanti mai raccontate a Vite al Limite e che hanno maggiormente commosso il pubblico che da anni segue il programma.

L’uomo, protagonista della sesta stagione del programma, all’inizio del suo percorso pesava 410 kg.

Dopo aver provato con svariati metodi a perdere peso, Robert Boucher, nel tentativo di rimettersi in forma per coronare il suo sogno d’amore insieme alla sua compagna Kathryn, ha deciso di rivolgersi alle cure del Dottor Nowzaradan.

L’uomo proveniente dal New Jersey era estremamente motivato dal perdere peso. Infatti con determinazione in soli 8 mesi era riuscito a liberarsi di oltre 150 kg di peso corporeo.

Poi la tragedia.

Vite al Limite, il tragico destino di Robert Buchel

Il tragico destino del protagonista di vite al limite

La sua determinazione nel raggiungere il suo obiettivo di sposare finalmente la sua Katryn, non è bastata.

Robert Buchel è stato stroncato il 15 Novembre del 2017, da un infarto durante le riprese della sesta stagione della trasmissione, mentre era in clinica.

Ha esalato il suo ultimo respiro stringendo la mano di quella che sarebbe dovuta diventare sua moglie, che ha amato sino alla fine.