Home Cronaca Venezia, mamma scompare mentre passeggia: trovato cadavere nel fiume

Venezia, mamma scompare mentre passeggia: trovato cadavere nel fiume

CONDIVIDI

Potrebbe avere un epilogo drammatico la scomparsa di una mamma 54enne in provincia di Venezia, ecco cosa è emerso.

Elena Gulino scomparsa da Venezia
Elena Gulino , ritrovata nel Piave ad Eraclea?

L’identikit della donna diffuso dalle forze dell’ordine è molto chiaro e da quanto emerge il cadavere ritrovato sembra essere quello di Elena Gulino.

La mamma di Venezia scomparsa nel nulla: cosa è accaduto

La notizia è stata diffusa solo ora ma l’apprensione per i famigliari della 54enne Elena Gulino è iniziata lo scorso martedì 29 settembre.

La donna, madre di due ragazzi di 30 e 20 anni, si sarebbe allontanata di casa per una semplice passeggiata nel suo paese di San Donà di Piave in provincia di Venezia.
Da quanto emerge dalle prime ricostruzioni, la Gulino avrebbe avvertito sorella e cognato con cui condivideva l’abitazione e sarebbe uscita attorno alle 10.30.

Nessuno da quel momento ha avuto più sue notizie ed i famigliari hanno cominciato ad allargarsi ed a diffondere la sua descrizione via social sperando che qualcuno potesse dare sue notizie.

Come riportato anche da Il Gazzettino, la denuncia alla Procura di San Donà ha attivato le ricerche ma nelle scorse ore potrebbe purtroppo essere giunta una drammatica svolta.

Cadavere ritrovato ad Eraclea: chi è?

È notizia di poche ore fa:un cadavere è stato rinvenuto nelle acque del fiume che scorre nei pressi di Eraclea sempre nel Veneziano.

Gli inquirenti sono addosso sul posto, nei pressi di via Mezzetta, per effettuare i rilevamenti del caso e capire se potrebbe trattarsi proprio della mamma scomparsa.
A quanto emerge parrebbe proprio si tratti della mamma 54enne.

La 54enne scomparsa da San Donà di Piave
indossava quel giorno dei pantaloni neri ed un giubbotto nero. Portava con sé un marsupio di colore rosso ma non aveva i documenti personali.
Il suo cellulare attualmente risulta spento.

L’appello della Procura a quanti possano fornire notizie su quanto accaduto ad Elena Gulino rimane valido.
Attualmente restano aperte tutte le ipotesi, compreso, qualora si avrà la conferma che il cadavere appartiene a lei, un atto suicidario.

Come emerso da alcune indiscrezioni Elena starebbe stata recentemente presa in cura per una forma di depressione. Saranno le indagini a fare chiarezza sulla dinamica e sulle cause della morte.