Home Cronaca Valerio Massimo Manfredi trovato esanime in casa sua: è grave

Valerio Massimo Manfredi trovato esanime in casa sua: è grave

CONDIVIDI

Lo scrittore Valerio Massimo Manfredi è stato trovato in casa sua privo di conoscenza. Si ipotizza l’intossicazione da monossido di carbonio.

Valerio Massimo Manfredi

Valerio Massimo Manfredi era in compagnia di una donna, anch’essa priva di conoscenza.

I soccorsi

Lo scrittore e storico 77enne Valerio Massimo Manfredi è stato trovato senza sensi nella sua casa di Trastevere a Roma, in via dei Vascellari a Roma. Insieme a lui, lo stesso priva di sensi, una donna.

Ad allertare i soccorsi è stata la figlia dello scrittore perché non riusciva da ore a mettersi in contatto con i padre. Sia Manfredi che la donna sono stati trasportati in ospedale, chi al al San Camillo e chi all’Umberto I, con l’ambulanza del 118. I due erano in codice rosso. Al momento, Manfredi si trova a Grosseto in camera iperbarica.

L’ipotesi

Stando ad un primo rilievo, per gli inquirenti si starebbe facendo strada l’ipotesi di intossicazione da monossido di carbonio. Probabilmente, è stata una caldaia a farlo fuoriuscire. In effetti, il gas ha saturato tutto l’edificio in pochi minuti.

L’appartamento è stato messo in sicurezza e si attendono i rilievi della scientifica. Sul posto ci sono Polizia e Vigili del Fuoco.

Manfredi è un archeologo specializzato in topografia antica. Nel corso della sua carriera ha insegnato in diverse università italiane e straniere. Inoltre, come archeologo, ha guidato spedizioni e scavi.

Il pubblico ha imparato ad amarlo grazie ai suoi romanzi storici e avventurosi. Un lavoro su tutti: la trilogia Alèxandros, che è stata pubblicata in 39 lingue. Dal romanzo L’ultima legione, è stato tratto il film prodotto da Dino De Laurentiis, L’impero dei draghi, Il tiranno.

L’ultimo romanzo di Manfredi è stato editato da Mondadori e si intitola Quaranta giorni. Racconta, immaginandoli, i giorni successivi alla morte di Gesù.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO