Home Cronaca Uomo carbonizzato nel camper, identificato dagli inquirenti: “Una prova finita in tragedia”

Uomo carbonizzato nel camper, identificato dagli inquirenti: “Una prova finita in tragedia”

CONDIVIDI

Identificato l’uomo carbonizzato nel camper alla Garbatella, con ipotesi di incendio a seguito di un tentativo di riscaldamento che si è trasformato in tragedia

Uomo carbonizzato nel camper
Uomo carbonizzato nel camper

La notizia dell‘uomo carbonizzato nel camper ha ora un nome e un cognome, dopo la grande tragedia alla Garbatella.

Chi è l’uomo carbonizzato alla Garbatella?

È stato identificato l’uomo che è stato trovato carbonizzato dopo l’incendio che ha distrutto alcuni mezzi a Roma questa notte.

Si chiama Chira Mihai  – 50 anni – ed al’interno del camper in quella zona dal 12 ottobre 2019. Un uomo di origini romene, separato che aveva trovato riparo proprio all’interno di questo mezzo – donato da un benefattore che ha l’aveva messo a disposizione per tutte le persone che ne potessero avere necessità.

Un rogo che si è sviluppato alle 20.30 con colonna di fumo e fiamme visibii in gran parte delle zone romane. I Vigili del Fuoco sono accorsi immediatamente sul luogo e hanno spento l’incendio che ha interessato più camper posteggiati vicino a quello di Mihai.

Una volta che l’incendio è stato domato, i Vigili del Fuoco si sono trovati dinanzi al corpo carbonizzato dell’uomo irriconoscibile.

Le cause del rogo della Garbatella

Come da indiscrezione di FanPage, le forze dell’ordine e i Vigili del Fuoco hanno effettuato un primissimo controllo per capire le cause del rogo. Le fiamme sono partite proprio dal camper dove è stato trovato l’uomo e potrebbero essersi estese dopo che Mihai ha provato a scaldarsi con qualche modalità non sicura.

Le indagini proseguono e non si esclude alcuna pista, sino alla conferma delle forze dell’ordine a lavoro per determinarne le cause.