Home Televisione Un Posto al Sole, Raffaele ‘volta’ le spalle a Diego: anticipazioni al...

Un Posto al Sole, Raffaele ‘volta’ le spalle a Diego: anticipazioni al 29 novembre

CONDIVIDI

Un Posto al Sole dedica ancora una volta spazio al personaggio di Diego e alla sua ricerca del reale colpevole dell’incidente causato ad Aldo

un posto al sole

Scopriamo insieme alcuni dettagli sulle anticipazioni di Un posto al sole, relativi alle puntate che andranno in onda su Rai 3 dal 25 al 29 novembre 2019.

Un’opportunità per Diego

Diego ha finalmente riabbracciato la sua famiglia, dopo essere uscito dal carcere. Ora non è più tra gli indiziati per il tentato omicidio dell’avvocato Aldo Leone.

Nonostante ciò, Diego non sembra proprio trovare pace. Il ragazzo, infatti, si ostinerà a cercare la verità a ogni costo, contrariamente a quanto consigliatogli dai suoi famigliari, che li spingono ad andare avanti e a dimenticare quanto accaduto quella maledetta sera.

Grazie all’aiuto di Patrizio (personaggio interpretato da Lorenzo Sarcinelli), Diego inizierà a rimettere assieme i cocci della sua vita e troverà anche un nuovo lavoro. La nuova attività di Diego desterà preoccupazione nel padre Raffaele (personaggio interpretato da Patrizio Rispo): non è ancora chiaro in cosa consisterà nel dettaglio, ma sappiamo sia legata al supporto del fratello minore.

Riaffiorano i ricordi del Giordano

Le questioni lavorative passeranno presto in secondo piano; Diego, infatti, sarà convinto di aver scoperto l’identità del vero colpevole del tentativo di omicidio ai danni di Aldo Leone e farà di tutto per far venire a galla la verità.

Il padre Raffaele e Niko (personaggio interpretato da Luca Turco) saranno sinceramente preoccupati per le sorti del ragazzo e combattuti all’idea di seguire quelli che sembrano essere più deliri che ricordi di quella tragica sera.

A questo punto, Diego improvvisamente prenderà una decisione che sconvolgerà tutti e si ritroverà a meditare su una proposta ricevuta. Non si sa ancora quanto questi due eventi siano collegati all’incidente, ma sembra palese che il momento della verità si stia ormai avvicinando.