Home Televisione Un Posto al Sole, anticipazioni 12 marzo: colpo di scena a Palazzo...

Un Posto al Sole, anticipazioni 12 marzo: colpo di scena a Palazzo Palladini

CONDIVIDI

Un Posto al Sole nelle prossime puntate regalerà un colpo di scena dopo l’altro, con protagonisti Diego e Giulia. Cosa succederà a Palazzo Palladini?

Un Posto al Sole, anticipazioni 12 marzo: colpo di scena a Palazzo Palladini

Dalla prossima settimana iniziano le nuove puntate di Un Posto al Sole e non mancheranno i soliti colpi di scena inaspettati sopratutto per alcuni personaggi di punta.

La decisione di Diego

La prima parte delle puntate saranno dedicate ampiamente a Diego, che in cerca dell’armonia perfetta con Beatrice cercherà di organizzare un viaggio in America. Nonostante questo gesto galante, la ragazza sembra non apprezzare e voler quasi scappare da Diego – tanto che sarà Raffaele ad accorgersene alimentando i suoi sospetti – già presenti nelle precedenti puntate.

Ma i colpi di scena non mancano anche per Guido e Mariella, visto che Salvatore non ha la situazione sotto controllo e teme in una confessione sulla paternità.

Paura per Giulia

Grande paura per Giulia, che si troverà ad affrontare nuovamente una situazione di pericolo dopo essere stata pesantemente minacciata dal consuocero.

Raffaele e Renato prenderanno una decisione, proprio per salvare la vita di Giulia, ovvero chiamare le forze dell’ordine e raccontare loro tutto quello che sta succedendo. In tutto questo, però Susanna e Niko saranno allo scuro delle decisioni prese, completamene assorbiti dalle condizioni di salute di Adele.

Le notizie da parte degli specialisti tarderanno ad arrivare e a Palazzo Palladini si respirerà aria di crisi e ansia.

Il ritorno di Roberto

Roberto farà ritorno a Napoli, ma un imprevisto non preventivato rovinerà di nuovo tutte le sue aspettative. Alberto, inoltre, viene a sapere del suo ritorno e prepara una vendetta “come ai vecchi tempi”.

In tutto questo, Franco è pronto per l’operazione al menisco ma una indecisione da parte del medico potrebbe minare l’intervento stesso.