Home Cronaca Dramma a Treviso, camion perde tubi di metallo: 62enne muore trafitto

Dramma a Treviso, camion perde tubi di metallo: 62enne muore trafitto

CONDIVIDI

La vittima è un autotrasportatore che si trovava alla guida del suo camion, quando il tir che lo precedeva ha perso il carico.

incidente treviso

Lo schianto è avvenuto questa mattina, intorno alle 6:30, nella città di San Giuseppe.

Dramma sulle strade del trevigiano

Una tragedia ancora tutta da definire quella accaduta questa mattina, poco dopo le 6:30, sul cavalcavia di San Giuseppe, a Treviso.

Un camion, che trasportava alcune barre di metallo, avrebbe perso il carico, che è finito nell’abitacolo del tir che lo seguiva. Alla guida di questo secondo camion, un autotrasportatore di 62 anni, Giorgio Amadio, di San Donà di Piave.

Come riferisce anche Fanpage, stando al resoconto dei Vigili del Fuoco, un camion avrebbe perso il carico di metallo, che avrebbe trafitto ed ucciso il 62enne.

Sul posto sono immediatamente accorsi vigili del fuoco e sanitari. I pompieri hanno impiegato diverso tempo per estrarre la vittima dall’abitacolo, ma le ferite riportate si sono rivelate fatali. I sanitari del 118 non hanno potuto fare nulla per salvarlo.

Toccherà ora alla polizia municipale ricostruire l’esatta dinamica di questa assurda tragedia e accertare l’eventuale responsabilità.

Per consentire di effettuare le operazioni di soccorso, il tratto di strada interessato dalla tragedia è rimasto chiuso per alcune ore.

Incidente a Pescia: morte due persone

La scorsa domenica sera un altro grave incidente si è registrato a Pescia, in Toscana. Come riferisce anche Fanpage, nella frazione toscana c’è stato uno scontro frontale tra due auto, lungo la strada provinciale 13.

Poco dopo le 23:30 di ieri, due vetture si sono scontrate ed una si è addirittura capovolta dopo l’impatto. Anche nell’incidente in Toscana, come per quello avvenuto a Treviso, i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo per estrarre i corpi dai due abitacoli.

Sul posto sono giunte diverse squadre di pompieri e sanitari del 118. Per due persone non c’è stato nulla da fare ed i soccorsi si sono rivelati inutili.

Le vittime del terribile incidente sono la conducente della vettura che si è ribaltata, una donna del 1964 residente proprio nella frazione luogo dell’incidente, e un passeggero dell’altra auto coinvolta nel sinistro stradale, un giovane di 33 anni, anche lui residente nel comune di Pescia.

Tra le altre persone ferite, tutte soccorse e trasferite al vicino ospedale, uno di loro sarebbe in gravi condizioni. Le indagini saranno ora seguite dai Carabinieri della locale stazione.