Home News Serie A, la decisione del Cts: le parole di Spadafora

Serie A, la decisione del Cts: le parole di Spadafora

CONDIVIDI

La data per la ripresa della serie A potrebbe essere vicina. Il ministro Spadafora ha affermato che, ulteriori decisioni, verranno prese il 28 maggio.

serie A

Per Gravina, invece, gli allenamenti di gruppo per la serie A dovrebbero svolgersi al più presto.

Ulteriori decisioni il prossimo 28 maggio

Il Cts ha approvato il nuovo protocollo ideato dalla Lega serie A unitamente a Federcalcio. L’approvazione, però, è stata subordinata ad alcune precisazioni. Tra queste: no ai ritiri obbligatori e se un calciatore dovrebbe risultare positivo, i compagni di squadra possono allenarsi ma in ritiro. Un’approvazione che fa sì che la serie A possa ripartire. Per il momento, la serie C e i dilettanti saranno ancora fermi.

Approvati, dunque, gli allenamenti di gruppo. Una ripartenza che doveva avvenire già il 18 ma poi sospesa per la bocciatura del documento. Come si legge su Repubblica, il ministro Spatafora ha affermato:

“Ho trovato fastidiose le pressioni su di me quando registravamo terapie intensive piene. Ora è giusto che il calcio riparta”.

Tamponi periodici a tutti i calciatori

Tutti i calciatori di serie A verranno sottoposti a dei tamponi periodici (ogni 4 giorni) per accertarne l’immunità. Se un calciatore dovesse risultare positivo, i suoi compagni di squadra possono continuare gli allenamenti seppur in ritiro. Il contagiato dovrà isolarsi.

Un protocollo accettato perché, il ministro Spatafora ha affermato che, la situazione lo consente.

Il 28 maggio, alle 15:00 ci sarà una riunione tra il Ministro e il presidente della figc gravina e della lega serie a dal pino, con tutte le altre componenti. Durante la riunione si analizzerà il calendario per capire quando ricomincare il campionato.