Home Politica Roma, Sindaco Raggi in minoranza: no del M5S alla discarica di Monte...

Roma, Sindaco Raggi in minoranza: no del M5S alla discarica di Monte Carnevale

CONDIVIDI

La discarica di Monte Carnevale, a Roma, non si farà. Ad opporsi fortemente alla delibera il Movimento 5 Stelle.

discarica monte carnevale

La discarica di Monte Carnevale avrebbe dovuto essere sulla base di una delibera di Giunta di Capodanno.

La discarica di Monte Carnevale non si farà

Ad opporsi alla discarica di Monte Carnevale il Movimento 5 stelle. Oggi ha avuto luogo un’assemblea che ha approvato due mozioni dell’opposizione sul tema. La prima mozione approvata con 28 voti favorevoli, 3 contrari e 3 astenuti, era dei Fratelli d’Italia che chiedeva di prendere in considerazione Monte Carnevale. La seconda ha avuto 21 voti favorevoli, un contrario e 10 astenuti era del Pd-Civica e richiedeva il ritiro della delibera di Capodanno.

Come si legge su Adkronos, il M5S con la portavoce Simona Ficcardi, si è detto contrario a qualsiasi discarica:

”ma oggi bisogna prendere atto di una situazione emergenziale e della necessità di individuare una discarica che sarebbe ingiusta sia a Roma che in provincia. Bisogna riaprire il tavolo tecnico che ha individuato gli 11 siti, in gran parte dentro cave, perché l’istruttoria è stata carente fin dall’inizio, fin dall’individuazione dei siti; inoltre l’atto votato nel 2019 in quest’Aula, la delibera per la salvaguardia della Valle Galeria, prevedeva una variante a tutela ma è stata anticipata ingiustamente dalla delibera di Giunta che individua l’area di Monte Carnevale”.

I motivi del no

Il PD ha espresso soddisfazione per il risultato odierno. Da quanto si evince su Facebook, il gruppo capitolino dem ha affermato che la Valle Galeria aveva già sofferto con la discarica di Malagrotta e ora non deve che essere riqualificata.

Per Salvini, invece, la sindaca Virginia Raggi non deve far altro che dimettersi per far sì che la città di Roma possa tornare in mano ai cittadini. Starà a loro eleggere un sindaco più capace.