Home Spettacolo Rio de La Casa Di Carta senza vestiti in bagno: il selfie...

Rio de La Casa Di Carta senza vestiti in bagno: il selfie fa il boom di like

CONDIVIDI

Rio uno dei protagonisti della fortunata serie netflix, La Casa di Carta  mette in mostra il suo fisico: “per la prima volta mi accetto.”

Rio de La Casa di carta
Rio de La casa di carta

Miguel Herrán interprete di Rio ne La Casa Di Carta, ha confessato di avere qualche piccolo complesso. Nonostante il bel fisico e milioni di fan urlanti, ammette di sentirsi bene con sé stesso per la prima volta nella sua vita.

L’accorato post

Affida le sue confidenze ad un post su Instagram, corredata da una foto in cui si mostra a torso nudo. Miguel ha scritto una didascalia molto accorata, mentre lancia un messaggio molto importante. Dice che si sente bene dopo tanto tempo e finalmente in grado di ignorare il giudizio altrui.

Tradotto per intero, la didascalia del post dice:

“per la prima volta nella mia vita mi sono guardato allo specchio e mi sono accettato. Penso che per la prima volta non mi interessa se questa foto non vi piaccia. Questa foto è per me.”

Rincara la dose dicendo

“Non dimenticate mai che il successo personale sta nell’accettazione di sé stessi e non in quella degli altri”.

La foto di accettazione del post

Miguel Herrán ha condiviso una foto che a prima vista potrebbe dare una cattiva idea, che cambia del tutto non appena letta la didascalia. L’attore è in vacanza in Sardegna e si scatta un selfie in bagno, con una sigaretta tra le labbra mentre si mostra a torso nudo con gli addominali scolpiti.

Miguel de La Casa di carta

È difficile credere che un ragazzo giovane, bello e prestante, con milioni di fan possa non avere un buon rapporto con la propria fisicità e non sentirsi a proprio agio. Eppure dalle parole è quello che traspare, oltre alla felicità di aver fatto pace con il proprio corpo.

Problemi che la sua collega Úrsula Corberó la Tokyo della serie non ha affatto, data la recente polemica per le foto senza veli pubblicate online.