Home News Riapertura attività dal 18 maggio, i piani delle Regioni

Riapertura attività dal 18 maggio, i piani delle Regioni

CONDIVIDI

Riapertura delle attività dal 18 maggio: una mappa regionale

Dal 18 maggio via libera alla riapertura generalizzata dei negozi nelle regioni. Dopo il “braccio di ferro” tra Governo e Regioni, i Governatori programmano la ripartenza, tenendo conto del quadro epidemiologico territoriale.

Ci sono Regioni come l’Emilia Romagna e il Veneto che puntano a riaprire tutto, mentre altre, come il Piemonte, che scelgono una riapertura con massima cautela.

A condizionare le scelte dei Governatori saranno le “pagelle” che fotograferanno la diffusione del virus e la capacità delle Regioni di mettere in campo le difese.

Intanto, sono già pronte le linee guida dell’INAIL per la ristorazione, per i parrucchieri, centri estetici e per la balneazione.

Per gli spostamenti tra le Regioni si dovrà attendere fino al 1° giugno come data possibile della fine del divieto.

«Prima di giugno non ci si sposterà tra le Regioni»,

ha confermato il ministro per le Autonomie Francesco Boccia.

Riapertura “graduale” nel Piemonte

Il Piemonte va cauto sulla riapertura dei negozi e si attende il confronto con il Ministero della Salute prima di stilare le linee guida sulle prossime riaperture. Un’ipotesi è che il 18 maggio possano riaprire solo i negozi, mentre per bar, ristoranti e parrucchieri dovranno ancora attendere.

Liguria accelera sulla riapertura

Il Governatore della Liguria Toti si prepara a riaprire tutto dal 18 maggio: oltre a bar e ristoranti, anche le spiagge. Si attende entro il fine settimana la lista completa di tutte le attività che potranno ripartire.

Toscana “prudente” sulla riapertura dei negozi

La regione Toscana è prudente sulla riapertura di bar, ristoranti, estetisti e parrucchieri. Come ha dichiarato il Presidente Enrico Rossi, le riaperture devono essere «graduali e solo dopo attente valutazioni».

Emilia Romagna, riapertura totale

L’Emilia Romagna è pronta a riaprire anche le spiagge, negozi, bar, ristoranti, parrucchieri, estetisti e mercati a partire dal 18 maggio.

Marche, riapertura della maggior parte delle attività

Le Marche sono pronte a riaprire la maggior parte delle attività dal 18 maggio, mentre la stagione balneare sarà inaugurata dal 29 maggio.

Campania, sì alla riapertura delle attività nel rispetto dei protocolli del Ministero della Salute e dell’Inail

Dal 18 maggio in Campania riaprono tutte le attività che verranno regolamentate dai protocolli di Ministero della Salute e Inail.