Home Cronaca Ragazza sfregiata al volto, scattano le manette per il suo aggressore: è...

Ragazza sfregiata al volto, scattano le manette per il suo aggressore: è un uomo con problemi psichiatrici

CONDIVIDI

E’ stato trovato l’aggressore della ragazza sfregiata al volto, ma l’uomo non è un volto nuovo alle Forze dell’Ordine

Ragazza sfregiata al volto
Ragazza sfregiata al volto

Dopo 48 ore l’aggressore della ragazza sfregiata al volto è stato trovato dalle Forze dell’Ordine, visti anche i suoi precedenti.

La ragazza aggredita con un coltello

Tutto è accaduto a Varese e due ragazze adolescenti stavano aspettando l’arrivo della madre, di una delle due, davati all’Ufficio Postale.

Ad un certo punto spunta un uomo in bicicletta e, secondo il racconto delle due ragazze, dopo averle superate è tornato indietro urlando minacce di morte.

La ragazzina più piccola è scappata per chiamare i soccorsi mentre la ragazza di 15 anni è stata sfregiata al volto. Immediato il soccorso dei medici che l’hanno medicata e posto alcuni punti.

La ferita potrebbe lasciare dei segni permanenti sul viso della ragazzina, che non ha potuto far nulla per difendersi – se non fornire un identikit preciso dell’aggressore insieme a dettagli inconfutabili.

L’arresto dell’aggressore di Varese

Dopo 48 ore di ricerche, gli Agenti della Squadra Mobile di Varese sono riusciti a trovare l’aggressore che sabato notte ha seminato il panico e ferito la 15enne.

E’ un uomo di 50 anni, preso non solo grazie alla precisa testimonianza delle due giovani ma anche alle immagini di videosorveglianza. Gli agenti hanno trovato l’uomo con i capelli brizzolati lunghi e la cicatrice sul volto: la perquisizione in casa ha permesso anche di individuare la bicicletta, i guanti e le scarpe che sono state descritte durante la testimonianza della giovane aggredita.

Lo stesso non è un volto nuovo, ma ha dei precedenti penali e soffre di disturbi psichici. E’ stato arrestato dagli agenti con l’accusa di tentato omicidio.