Home Politica Gianluca Paragone annuncia la sua terza vita: fondare un partito contro euro...

Gianluca Paragone annuncia la sua terza vita: fondare un partito contro euro e UE

CONDIVIDI

Gianluca Paragone annuncia la sua terza vita: fondare un partito contro euro e UE

Gianluca Paragone saluta definitivamente il M5S e si prepara ad una nuova fase della sua vita e carriera politica: fondare un partito contro euro e UE.

«C’è lo spazio politico lasciato libero lasciato da chi ha sfruttato questa battaglia per scopi elettorali: ora andrò fino in fondo»,

ha detto lo stesso Paragone.

L’obiettivo del Senatore varesino è la nascita di una

“forza anti sistema che ormai il Movimento 5 Stelle non rappresenta più”.

La nuova formazione politica avrà

“una tesi politica forte, non gioca sul binomio destra versus sinistra, avrà una carica fortemente anti europeista”,

sottolinea lo stesso Senatore Paragone.

Paragone annuncia la formazione di un nuovo partito politico contro l’Euro

Prima che la moneta unica faccia crollare completamente la vita degli italiani, sottolinea lo stesso giornalista eletto in Senato con il M5S e poi espulso, è necessario cominciare un iter per uscire dall’Eurozona.

“Non credo nella irreversibilità dell’euro, alle proposte salvifiche di Mario Draghi. Non credo che l’Europa possa essere corretta”.

Svelata la terza vita di Paragone, dopo la discesa in politica con il Movimento 5 Stelle e adesso l’intenzione di formare un partito «stile Farage» in Gran Bretagna.

Per ora, sottolinea Paragone, non c’è ancora un simbolo né un nome della sua nuova formazione politica.

«Presenteremo questo progetto poco alla volta.

C’è uno spazio enorme lasciato da chi pensava di sfruttare questa battaglia per scopi elettorali ma poi non ha avuto il coraggio di andare fino in fondo».

L’importante, per Paragone, è strutturare la nuova “creatura politica” con una tesi politica:

“UE è un progetto destinato a fallire.

Lo spazio antisistema anti euro va colmato con una sola forza politica forte.

Questo è il mio movimento e all’articolo 1 dello statuto c’è uscita dell’Italia dall’euro e dalla UE”.

Paragone commenta:

“[…] il Movimento è bravissimo a farsi male da solo, sarà un soggetto in linea con quanto ho detto e ripetuto in questi mesi e al quale aderirà chi sarà convinto delle posizioni di merito”.