Home Spettacolo Piero Angela, la profezia da brividi: “Resteranno solo 28milioni di persone in...

Piero Angela, la profezia da brividi: “Resteranno solo 28milioni di persone in Italia”

CONDIVIDI

Piero Angela lancia l’allarme e annuncia una catastrofica profezia, qualora in Italia non cambierà un dato molto importante: la crescita demografica.

In Italia, per motivi economici, soprattutto, le giovani coppie non riescono a fare figli, non supportati, infatti, da incentivi che permettano loro di metter su famiglia.

Piero Angela, la profezia da brividi

Lo ha ribadito anche Piero Angela che ha analizzato la vicenda, dal punto di vista demografico e scientifico, definendola molto grave sotto vari punti di vista.

Ecco cosa ha rivelato in merito il divulgatore scientifico, che realizza un quadro lucido di quello che affronterà l’Italia quando raggiungerà i 28 milioni di abitanti.

Piero Angela, in Italia non si fanno figli

Il tasso di nascite in Italia è troppo basso ed è un dato che dovrebbe far preoccupare molto, dal punto di vista economico.

Lo fa notare Piero Angela che, in merito a questo spigoloso argomento, fa notare come la popolazione anziana sia in netto aumento, mentre i bambini sono sempre meno.

Ciò deriva dal fatto che in Italia, molto spesso, i giovani non hanno lavoro e non sono nemmeno messi in condizione da poter formare famiglia con aiuti specifici.

Ecco cosa ha rivelato a Le Iene:

L’Italia sta pian piano scomparendo. Una volta gli sposi quando uscivano dalla chiesa dopo il matrimonio avevano a fianco i loro testimoni e sotto c’erano bambini, tanti bambini e sopra i pochi vecchi superstiti. Oggi è esattamente il contrario“.

Piero Angela, le conseguenze dell’abbassamento demografico

Le conseguenze della mancanza delle nascite sono così spiegate dal divulgatore scientifico:

Il PIL crollerà, secondo queste proiezioni noi saremo al 25esimo posto, non più nel gruppo dei dieci“.

Tutto ciò perché finiremo per “essere inefficienti e poco produttivi, diventeremo un paese di serie b o c e i nostri titoli di stato non varranno più niente”.

Il problema principale, dunque, è il denaro. Come sottolinea Angela, è proprio per mancanza di soldi che i giovani non riescono a fare il grande passo, quindi sposarsi e metter su prole.

Molte coppie più che avere il coraggio non hanno i soldi per fare i figli, lo Stato non aiuta, la spesa per le famiglie in Italia è la metà rispetto alla media europea perché si punta più sugli anziani che sui giovani“.

E aggiunge:

Si dimentica che aiutare le famiglie a fare figli non è una spesa è un investimento, come dicono i demografi, perché è lì che sarà l’Italia del futuro”.

Parole che fanno riflettere moltissimo.