Home News Pensioni, quattordicesima pagata oggi 1 luglio. A chi spetta l’accredito?

Pensioni, quattordicesima pagata oggi 1 luglio. A chi spetta l’accredito?

CONDIVIDI

Pensioni, accredito quattordicesima: a chi spetta? Chi sono gli esclusi?

La quattordicesima sarà pagata oggi 1° luglio a coloro che hanno scelto l’accredito su conto corrente. Non tutti i pensionati ricevono la quattordicesima mensilità sulle pensioni in quanto è necessario rispettare requisiti anagrafici e reddituali.

L’importo aggiuntivo non spetta in maniera indistinta a tutti i pensionati e l’importo dipende soprattutto dal reddito, dai contributi maturati e dalla categoria di lavoratore (subordinato o autonomo).

La quattordicesima spetta ai pensionati con almeno 64 anni di età. Restano esclusi dall’emolumento, in quanto previsto dalla legge, la pensione di invalidità civile e chi riceve l’assegno sociale, una pensione di guerra e una rendita INAIL.

Per vedersi accreditata la quattordicesima mensilità è necessario avere un reddito che non sia superiore a due volte il trattamento minimo, che per il 2020 è pari a 515,07 euro.

Nel caso di prima concessione della quattordicesima rientrano tutti i redditi posseduti dal soggetto nell’anno 2020.

Nel caso di concessione successiva alla prima dovranno essere considerati i redditi per prestazioni per le quali sussiste l’obbligo di comunicazione al Casellario centrale dei pensionati di cui al D.P.R. 31 dicembre 1971, n. 1388, e successive modificazioni e integrazioni, conseguiti nel 2020.

Quattordicesima sulle pensioni: importi

INPS ha pubblicato il messaggio n.2593 con indicazioni dettagliate sui limiti di reddito stabiliti per avere la quattordicesima sulle pensioni e sulla base dei quali si definiscono i vari importi.

  • 437 euro annui per i pensionati ex lavoratori dipendenti con anzianità contributiva fino a 15 anni e per gli ex autonomi che abbiano versato i contributi fino a 18 anni.
  • 655 euro annui per i pensionati ex lavoratori dipendenti con più di 25 anni di contributi ed i pensionati ex lavoratori autonomi con più di 28 anni di contributi versati.

Questi importi spettano ai pensionati che percepiscono un reddito complessivo individuale non superiore a 1,5 volte il richiamato trattamento minimo annuo.

Se il pensionato percepisce un reddito complessivo compreso tra 1,5 volte e 2 volte il trattamento minimo annuo spetta una somma di:

  • 420 euro annui per i pensionati ex lavoratori dipendenti con anzianità contributiva tra i 15 e i 25 anni e per gli ex lavoratori autonomi dai 18 ai 28 anni di contributi versati;
  • 504 euro annui per i pensionati ex lavoratori dipendenti con più di 25 anni di contributi ed i pensionati ex lavoratori autonomi con più di 28 anni di contributi versati.

La quattordicesima è una “gratifica feriale” per lavoratori e pensionati che vogliano godersi al meglio le vacanze estive.

Pensioni, quattordicesima mese di luglio: cedolino scaricabile online

Il pensionato che vuole conoscere in anticipo l’importo esatto della propria pensione, può scaricare il cedolino pensione direttamente dal sito INPS.

È necessario accedere sulla piattaforma dell’Istituto Previdenziale e andare nella sezione denominata “Cedolino pensione”.

Successivamente occorre cliccare su “cedolino pensione servizio”, poi su “verifica pagamenti” ed infine su “visualizzare il cedolino”.

Tale operazione è possibile farla circa 10 giorni prima che avvenga l’accredito della pensione.

Come si calcola la quattordicesima mensilità?

Come calcolare la quattordicesima mensilità? Il calcolo della quattordicesima è effettuato dall’INPS per quel che riguarda i pensionati.

La quattordicesima mensilità si calcola dividendo l’importo della retribuzione lorda del singolo mese per dodici.

Il dipendente full-time con retribuzione mensile pari ad euro 2.000,00 maturerà un rateo mensile pari a 2.000,00 / 12 = 166,66 euro.

Per i lavoratori la maturazione della quattordicesima mensilità si tiene conto dei mesi lavorati, eccezion fatta per alcune assenze equiparate ai giorni di effettiva presenza al lavoro (infortunio sul lavoro, ferie e permessi, maternità obbligatoria, malattia, permessi Legge 104/1992, festività, donazione sangue).

Permessi non retribuiti, assenze ingiustificate o non retribuite sono una serie di assenze che non danno diritto alla maturazione dei ratei.

Quattordicesima 2020: i pensionati devono fare domanda all’INPS?

Chi percepisce la pensione non deve fare una richiesta per avere la quattordicesima.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”