Home News Pedofilia, al via il processo all’ex ministro vaticano Cardinale Pell

Pedofilia, al via il processo all’ex ministro vaticano Cardinale Pell

CONDIVIDI

La pedofilia protagonista della giornata con il via al processo del Cardinale Pell, tra proteste e manifestanti

Pedofilia
Pedofilia – Cardinale Pell

Il Cardinale Pell è sotto l’occhio del ciclone con l’inizio del Processo a suo carico, con l’accusa di pedofilia.

L’accusa per il Cardinale Pell

L’argomento abusi sui minori è sempre molto delicato, per questo motivo i cittadini si dividono in due parti anche se non sono mancate proteste e cartelloni davanti al Tribunale.

Per capire cosa è successo, dobbiamo fare un piccolo passo indietro a dicembre 2018, quando il Cardinale è stato accusato di violenza sessuale ai danni di due coristi.

I due ragazzi avevano 12 e 13 anni e svolgevano il loro ruolo, presso la Cattedrale di St. Patrick a Melbourne tra il 1996 e il 1997. Una denuncia e una accusa molto diretta, che ha trascinato il Cardinale in questa vicenda, condannato per 5 capi di accusa. 

Il processo per il Cardinale Pell

E’ iniziato da poche ore in Australia, il processo all’ex ministro Vaticano dell’Economia tra molti manifestanti e proteste.

L’udienza in appello per George Pell è stata richiesta a seguito della sua condanna di sei anni, di cui tre anni e otto mesi da scontare obbligatoriamente in carcere: solo dopo questo periodo, potrà chiedere la libertà condizionale.

Oggi è uscito di cella proprio per assistere la processo per l’udienza in appello, che si tiene presso la Corte Suprema dello Stato di Victoria – davanti a tre giudici imparziali.

I media locali hanno evidenziato che si è presentato con un cappotto nero e collarino bianco, sicuro e non dimesso. Quest’ultimo – tramite i suoi avvocati difensori – contesta la vicenda, in quanto basata solo dalla testimonianza di una sola delle vittime.