Home Cronaca Padre tenta di uccidere il figlio a coltellate, ma il ragazzo lo...

Padre tenta di uccidere il figlio a coltellate, ma il ragazzo lo difende: “Mi sono ferito da solo”

CONDIVIDI

Il tentato omicidio è avvenuto nel quartiere Ravagnese a Reggio Calabria. I due avrebbero avuto una violenta discussione.

tentato omicidio Reggio Calabria

Il genitore avrebbe quindi tentato di accoltellare il figlio. Il ragazzo è finito all’ospedale con una profonda coltellata all’addome.

Padre tenta di accoltellare il figlio

Avrebbero avuto una pesante lite, al culmine della quale un agricoltore di 64 anni ha tentato di uccidere il figlio.

Come riferisce anche Fanpage, l’episodio è avvenuto lo scorso sabato nel quartiere Ravagnese di Reggio Calabria, ma la notizia è trapelata soltanto in queste ore.

La vittima è il figlio dell’agricoltore, che è arrivato in ospedale, accompagnato da un amico e dalla fidanzata, con una profonda ferita all’addome.

I sanitari del nosocomio reggino hanno allertato i carabinieri, che hanno quindi avviato un sopralluogo, nel terreno di proprietà del 64enne, in zona Rosario Valanidi, a Reggio Calabria.

Sul posto è stato rinvenuto un coltello insanguinato, che è stato quindi sequestrato dai Militari dell’Arma.

L’ipotesi dei carabinieri è che padre e figlio abbiano avuto una colluttazione, al culmine della quale l’agricoltore ha ferito il ragazzo.

Il racconto della vittima

Quando i carabinieri lo hanno interrogato, il giovane ha raccontato di essersi ferito da solo mentre stava lavorando.

Un racconto che però non ha convinto i militari dell’Arma, che hanno quindi avviato le indagini.

Sul luogo dell’accoltellamento è stata rinvenuta anche una giacca dell’allevatore, tutta sporca di sangue.

Ascoltati anche diversi testimoni, presenti al momento della lite. Il giovane è stato ferito con una profonda coltellata all’addome.

Ricoverato al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria, i medici hanno assicurato che non è in pericolo di vita.

La coltellata inferta non gli ha lesionato organi vitali, pur essendo stata inflitta con una certa violenza.