Home News Emergenza Coronavirus, l’allarme dell’ONU: “L’umanità intera è minacciata dal Coronavirus”

Emergenza Coronavirus, l’allarme dell’ONU: “L’umanità intera è minacciata dal Coronavirus”

CONDIVIDI

L’ONU sulla pandemia Coronavirus: in arrivo un piano globale da 2 miliardi di dollari

“La pandemia coronavirus sta minacciando l’intera umanità, e quindi l’intera umanità deve combattere. Le risposte dei singoli paesi non saranno sufficienti”,

ecco quanto sottolinea il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres.

Covid-19 sta minacciando l’intera umanità e l’intera umanità deve reagire. L’azione globale e la solidarietà sono fondamentali.

Proprio la scorsa settimana, mentre la pandemia si diffondeva in più paesi, uccidendo migliaia di persone e infettandone altrettante, Guterres ha avvertito che è necessario unirsi per combattere il virus cinese.

Emergenza Coronavirus: è necessaria una risposta umanitaria globale

Un piano di risposta umanitaria alla pandemia coronavirus mira a consentirci di combattere il virus nei paesi più poveri del mondo e di rispondere ai bisogni delle persone più vulnerabili, in particolare donne e bambini, anziani e persone con disabilità o malattie croniche.

Non è possibile perdere i guadagni ottenuti attraverso investimenti in azioni umanitarie e negli obiettivi di sviluppo sostenibile.

La quantità di denaro richiesta dal piano è di esigua entità rispetto ai 2 trilioni di dollari che il Congresso USA è pronto ad approvare.

Si tratta di un valido sforzo ed impegno per salvare i consumatori, le aziende e le strutture sanitarie al collasso.

Il piano delle Nazioni Unite è stato programmato per coprire il periodo da aprile a dicembre, dato che la recessione economica sarà lunga e la ripresa molto incerta.

Emergenza Coronavirus, Pacchetto di misure necessarie per i paesi in via di sviluppo

Guterres ha previsto l’impatto sociale ed economico della pandemia e invita il G-20 a lanciare un pacchetto di misure su larga scala per i paesi in via di sviluppo.

“A differenza del 2008, questa non è una crisi bancaria”,

ha affermato.

“Mentre la liquidità del sistema finanziario deve essere garantita, dobbiamo concentrarci sulle persone: famiglie, lavoratori a basso salario, piccole e medie imprese”.

Inoltre, le economie in via di sviluppo richiederanno anche un pacchetto di sostegno che potrebbe includere crediti commerciali e aiuto nell’accesso ai finanziamenti agevolati.