Home News Casco obbligatorio in bici per i minori, sì all’emendamento: circoscritta la fascia...

Casco obbligatorio in bici per i minori, sì all’emendamento: circoscritta la fascia d’età soggetta

CONDIVIDI

Le nuove norme di sicurezza stradale finalizzate alla riduzione del numero di incidenti per chi sceglie la bici non piaceranno ai più piccoli: ecco per chi è diventato obbligatorio il casco

Casco obbligatorio in bici per gli under 12
Under 12, casco obbligatorio

Il deputato di Forza Italia Roberto Rosso, si fa portavoce della sicurezza stradale, grazie al medesimo la commissione Trasporti alla Camera convalida il nuovo codice della strada che annuncia la clausola di indossare il casco per i giovani ciclisti, ma soprattutto per i minori inferiori a 12.

Casco obbligatorio per i più piccoli in bici

Ogni anno il numero dei giovani ciclisti rimasti uccisi o gravemente feriti aumenta radicalmente. Scopo della campagna elettorale portata avanti da Roberto Rosso è ridurre il numero di morti e feriti in incidenti non solo evitabili ma anche fortemente favoriti dalla superficialità comportamentale.

L’amore per lo sport e per i progetti sportivi rende necessario l’adozione di nuove  norme e il rispetto delle regole. In Italia il numero di vittime della strada cresce a vista d’occhio, basti pensare che nel 2017 furono 56 i morti sulle strade e che nel 2018 sono stati uccisi 11 ciclisti.
Nasce la necessita di spazi e zone a traffico limitato, così come aumentare la sicurezza e migliorare il trasporto pubblico.

Il nuovo disegno di legge

Anche il sottosegretario delle Infrastrutture e dei Trasporti, Michele Dell’Orco, si ritiene soddisfatto del nuovo disegno di legge. Il nuovo DDL, dovrà passare in Aula e infine al Senato, affinché il nuovo disegno di legge diventi operativo.

Come ci ricorda Czeslaw Lang la passione per lo sport non solo regala sempre forte emozioni  ma è anche una questione di salute. Andare in bici fa bene a tutte l’età, fa bene al corpo, all’anima e anche alla mente.

Una novità utile ad aumentare la sicurezza dei più piccoli su due ruote ma che sicuramente farà storcere il naso a chi è abituato a scorrazzare sulle due ruote in totale libertà.