Home Politica Negozi chiusi la domenica: Ecco cosa prevede l’accordo tra Lega e M5S

Negozi chiusi la domenica: Ecco cosa prevede l’accordo tra Lega e M5S

CONDIVIDI

Cosa prevede l’accordo d’intesa tra la Lega e Movimento 5 Stelle, sulla chiusura domenicale degli esercizi commerciale? Scopriamo tutti i dettagli del testo base della proposta di legge.

Secondo la proposta di legge arrivata in Commissione Attività produttive della Camera, saranno 26 le domeniche su 52, in media 1 su 2, in cui gli esercizi commerciali resteranno chiusi, e a discrezione delle regioni 4 giorni durante le festività nazionali, l’anno.

Invece tutti gli esercizi ubicati nei centri storici, senza superare i 250 metri quadrati di distanza dal centro, avranno la possibilità di restare aperti tutte le domeniche dell’anno, escluse le festività nazionali prima citate.

Per le zone prettamente turistiche, le 26 domeniche di apertura, potranno concentrarsi durante il periodo estivo. Sono inoltre previste sanzioni dai 10mila ai 60mila euro verso coloro i quali che violeranno la norma. E’ previsto il raddoppio della sanzione nel caso di recidiva.

Gli introiti derivanti dalle multe saranno devoluti alla promozione del decoro urbano e alla lotta contro l’abusivismo commerciale.

DDL negozi: Ecco quali negozi rimarranno sempre aperti

Inoltre, la proposta di legge arrivata in Commissione Attività produttive della Camera,prevede  alcune tipologie di esercizi commerciali che dovranno rimanere sempre aperti. Tali esercizi sono: “il monopolio, i negozi delle stazioni, le rivendite di giornali, le rosticcerie, pasticcerie e gelaterie, i negozi di fiori e giardinaggio, mobili, libri, dischi, opera d’arte, antiquariato, artigianato locale, cartoline, stampe, ecc.”.

In ultimo resteranno sempre aperti, i “servizi autostradali, i cinema, gli autosaloni, nonché gli esercizi commerciali presenti nei parchi di divertimento, negli stadi e nei centri sportivi”.

A tal proposito, ecco cosa ha dichiarato il Presidente della Commissione Attività produttive, Barbara Saltamartini:

“E’ una buona sintesi tra le diverse e per certi versi distanti posizioni emerse in questi mesi in commissione, anche alla luce delle oltre 40 audizioni svolte. Credo che la sintesi politica migliore sia quella di un testo dove si prevedono ‘aperture con buonsenso’ recependo l’appello dei lavoratori domenicali e al contempo garantendo per gli esercizi commerciali un numero di aperture a mio parere equilibrato”.

continua su: https://www.fanpage.it/chiusura-domenicale-negozi-arriva-la-legge-aperti-26-domeniche-e-4-giorni-festivi-lanno/
http://www.fanpage.it/