Home News Negazionista rifiuta d’indossare la mascherina: volo costretto a rientrare. Passeggera arrestata

Negazionista rifiuta d’indossare la mascherina: volo costretto a rientrare. Passeggera arrestata

CONDIVIDI

Protagonista della vicenda una giovane di 24 anni, di origini italiane, ma residente in Bulgaria.

passeggera rifiuta mascherina

Il volo Malta-Catania decollato questa mattina dall’aeroporto internazionale di Luqa è stato costretto a rientrare, prima di giungere a destinazione.

Passeggera rifiuta di indossare la mascherina

Hanno provato a dirle più volte di indossare la mascherina ma Freya Angeolova Moutafova, 24enne italiana residente in Bulgaria, non si è lasciata convincere.

Come riferisce anche Tgcom24, la ragazza è salita a bordo del volo Air Malta, partito questa mattina dall’aeroporto internazionale di Luqa, alle 6.

Subito dopo il decollo, un membro dell’equipaggio ha invitato la giovane ad indossare la mascherina protettiva. La ragazza però si è rifiutata categoricamente, nonostante l’hostess l’avesse avvertita che sarebbero state allertate le Autorità.

La 24enne si è dimostrata ferma nelle sue convinzioni ed il comandante del volo Air Malta è stato quindi costretto a rientrare in aeroporto a Luqa, per far scendere la passeggera.

Arrestata per non aver indossato la protezione

Il quotidiano Times of Malta riferisce che la 24enne, una volta scesa dall’aereo, è stata arrestata.

Portata in Tribunale, le è stata inflitta una pena di 6 mesi, sospesa per due anni.

La giovane ha ricevuto anche un severo ammonimento dal magistrato Donatella Frendo Dimech, che ha spiegato quanto il suo comportamento fosse stato irresponsabile e pericoloso.

“Un comportamento così irresponsabile rappresentava un rischio non solo per la stessa imputata ma anche per tutti gli altri passeggeri e per l’equipaggio”

ha detto il magistrato.

La giovane, una volta in Tribunale, ha ammesso le sue responsabilità, confessando di non aver voluto seguire le indicazioni del membro dell’equipaggio, che le aveva chiesto più volte di indossare il dispositivo di protezione individuale, peraltro obbligatorio.