Home Cronaca Muore annegato dentro la sua auto dopo la chiamata ai soccorsi: la...

Muore annegato dentro la sua auto dopo la chiamata ai soccorsi: la triste fine di Iris Soncin

CONDIVIDI

Iris Soncin muore annegato dentro la sua auto, mentre cerca di attraversare il fiume Meduna: la chiamata ai soccorsi e poi il tragico epilogo

Muore annegato
Muore annegato dentro la sua auto

Muore annegato dentro la sua auto, dopo aver lanciato l’allarme ai soccorsi. Un tentativo durante il maltempo che è costato la vita a Iris Soncin.

La terribile morte in provincia di Pordenone

Il maltempo in Italia sta creando non pochi disagi e sono già stati registrati alcuni morti, vittime di smottamenti – cadute di albero e piene di fiume.

Tra questi Iris Soncin, un uomo di 56 anni residente nella provincia di Pordenone che ha provato ad attraversare il fiume Meduna quando la piena lo ha incastrato e travolto.

Lo racconta anche il giornale locale ilFriuli – ripreso poi da altri media – con la ricostruzione di quanto accaduto all’uomo nella scorsa settimana. Secondo quanto emerso l’uomo al volante della sua auto ha cercato di passare il fiume – nonostante il divieto per possibile piena e inondazione – pensando di potercela fare. In un attimo è finito proprio nel punto dove l’acqua era più alta senza riuscire a tornare indietro o andare avanti: attimi terribili testimoniati anche dalla sua chiamata al 115 in cui l’uomo chiedeva aiuto

“aiutatemi sto annegando”

Immediato l’arrivo dei soccorsi, ma purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare, annegato dentro la sua auto vista la piena del fiume e le condizioni del maltempo di questi giorni. Le ricerche sono andate avanti tutta la giornata di sabato senza alcun esito iniziale positivo.

Le operazioni di soccorso sono state lunghe e complesse, nonché pericolose per i soccorritori stessi. Nella mattinata di ieri sono riusciti a raggiungere l’auto – grazie ad un momento di calma della piena del fiume – recuperando anche il corpo del povero uomo.