Home News Modica, ricevimento di nozze con 160 invitati: i carabinieri fermano tutto

Modica, ricevimento di nozze con 160 invitati: i carabinieri fermano tutto

CONDIVIDI

In barba alle nuove disposizioni del governo, i novelli sposini avevano quindi voluto fare le cose in grande.

carabinieri interrompono festeggiamenti matrimonio

Ricevimento saltato e multa salata per i neo sposi.

Blitz dei Carabinieri ad un matrimonio

Hanno deciso di non tagliare la lista degli invitati, nonostante il nuovo Dpcm imponga non più di 30 invitati alle cerimonie. È per questo che una coppia di novelli sposi di Modica è stata sanzionata per non aver rispettato le norme anti-covid.

In merito alle cerimonie, infatti, il nuovo Dpcm indica in 30 il numero di persone che possono partecipare ai matrimoni. Quello che avrebbe dovuto essere il giorno più bello della loro vita, si è ben presto trasformato in una specie di incubo.

Durante il banchetto, infatti, le forze dell’ordine hanno fatto irruzione nel locale ed hanno interrotto i festeggiamenti. Il titolare ha raccontato che la sposa è andata via in lacrime e lo sposo, sconvolto, ha dimenticato la giacca.

“Mi chiedo cosa sarebbe accaduto se a sposarsi c’era la figlia del nostro Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte”

ha lamentato il titolare del ristorante.

“Non so quanti matrimoni sono stati disdetti a partire da giugno”

ha proseguito ancora. Lui stesso ha annullato due ricevimenti la scorsa settimana. Altre disdette, almeno nove, sono scattate per le cerimonie previste nel suo locale nel mese di dicembre.

In Campania vietate le cerimonie

È partita questa mattina l’ordinanza del presidente Vincenzo De Luca, che, sancisce per la Campania la sospensione delle attività scolastiche, che andranno avanti soltanto a distanza.

Per ora, la chiusura ha scadenza fino al 30 ottobre.

Per bar e ristoranti è vietato vendere cibo da asporto dalle 21 in poi, mentre per il delivery ancora nessuna restrizione.

Vietato anche festeggiare, compresi i festeggiamenti dopo celebrazioni religiose e matrimoni. Resta in vigore l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto.