Home Salute & Benessere Sai cos’è il miso? Ecco tutti i suoi benefici sulla salute

Sai cos’è il miso? Ecco tutti i suoi benefici sulla salute

CONDIVIDI

Miso significa “fagioli fermentati” in giapponese. In Giappone, le persone iniziano la giornata con una scodella di zuppa di miso, che si ritiene stimoli la digestione ed energizzi il corpo.

miso
miso

Un ingrediente tradizionale nelle diete giapponesi e cinesi, la pasta di miso, è composta da semi di soia e cereali fermentati e contiene milioni di batteri benefici. Esistono centinaia di diversi tipi di miso e diverse versioni sono collegate a cucine, identità e sapori regionali.

Miso: tutti i benefici per la salute

Il miso è una fonte di rame, manganese, vitamina K, proteine ​​e zinco.

Il processo di fermentazione rende il miso  un alimento ricco di enzimi.

La fermentazione aumenta il numero di batteri benefici nel cibo, noti come probiotici e si ritiene possano aiutare a tener testa a una vasta gamma di problemi di salute, in particolare per la digestione, l’assorbimento e l’assimilazione dei nutrienti.

Consumando cibi fermentati si aggiungono batteri benefici (noti come probiotici) ed enzimi alla flora intestinale generale, migliorando la salute del microbioma intestinale e del sistema digestivo e migliorando il sistema immunitario.

Batteri benefici 

Gli studi – condotti nel 1997 e nel 2013 – hanno dimostrato che i batteri benefici sintetizzano le vitamine nell’intestino, principalmente la vitamina K e la vitamina B12, come sottoprodotto del loro metabolismo.

Questo alimento è considerato ricco di sale e dovrebbe essere consumato tenendo conto delle linee guida di non più di 6 g al giorno.

Esistono molte ricerche sui benefici dell’inclusione dei prodotti a base di soia nella dieta.

Sebbene il miso sia fatto con semi di soia, la quantità consumata è piuttosto ridotta e probabilmente non ha un profondo effetto estrogenico.

I prodotti a base di soia sono ampiamente prodotti a partire da semi di soia geneticamente modificati (GM).

Per assicurarti che questo prodotto sia composto da semi di soia coltivati ​​biologicamente, non geneticamente modificati, leggi . bene l’etichetta, che indicherà anche se lo stesso è privo di glutine.