Home Spettacolo Michelle Hunziker colpevole ‘Ha commesso un reato’: arrivano le scuse pubbliche

Michelle Hunziker colpevole ‘Ha commesso un reato’: arrivano le scuse pubbliche

CONDIVIDI

La conduttrice e la figlia Aurora Ramazzotti si mostrano sulla Scala Dei Turchi e scoppia la bufera in quanto area protetta impossibile da visitare

Michelle Hunziker in una zona protetta? Indaga la capitaneria

Scopriamo insieme tutte le novità relative alla polemica scoppiata a causa della visita della famiglia di Michelle Hunziker alla Scala dei Turchi!

Michelle Hunziker sulla Scala dei Turchi, è polemica

Poco fa, Michelle Hunziker ha postato sui social una foto che la ritrae in compagnia della figlia sulla Scala dei Turchi, un luogo paradisiaco ad Agrigento.

La foto è finita immediatamente al centro della polemica, in quanto nella zona è vietata la balneazione. Il motivo? I tratti di costa sono interessati da rischi per frane da crollo e quindi sono stati chiusi per preservare la sicurezza dei visitatori e l’incolumità di questo paradiso naturale.

La famiglia di Michelle Hunziker, però, pare non abbia osservato l’ordinanza del sindaco che risale allo scorso giugno e si sia concessa comunque di visitare l’area protetta.

Le violazioni di Michelle e Aurora Ramazzotti

Dopo le prime accuse da parte degli utenti, la Capitaneria di porto ha aperto le indagini. La conduttrice e la figlia hanno risposto prontamente di non aver violato alcun ordinanza.

Michelle hunziker polemica scala dei turchi

Le due donne sostengono di aver visitato una zona non recintata non soggetta a restrizioni. Molti altri, invece, ritengono che la verità sia un’altra.

Alla fine, pare che Michelle Hunziker abbia ammesso l’effettiva violazione, attraverso un nuovo post sui social:

“Solo ora ho appreso che l’intera Area è sottoposta ad un’ordinanza di interdizione per rischio frane. Venendo da mare non ci sono cartelli visibili che indicano tale divieto.”

https://www.instagram.com/p/CEOs4XmiT0g/

Ora Michelle e la figlia Aurora rischiano una salatissima multa. Rimaniamo in attesa di ulteriori aggiornamenti sul caso in questione!