Home News Michael Schumacher ‘È sveglio e può sedersi’: il neurologo rivela la verità...

Michael Schumacher ‘È sveglio e può sedersi’: il neurologo rivela la verità sulle condizioni dell’ex pilota

CONDIVIDI

Il neurologo Erich Riederer si espone sulle condizioni di salute del fuoriclasse di Formula Uno, rivelando sia sveglio e possa sedersi.

Michael Schumacher sveglio

Dopo anni di silenzio, arrivano le dichiarazioni di un neurologo che chiarisce lo stato di salute di Michael Schumacher!

La verità sulle condizioni di salute di Michael Schumacher

Sono già trascorsi quasi sette anni dall’incidente avvenuto ai danni di Michael Schumacher sulle piste da sci. Dopo l’avvenimento, la vita del campione di Formula Uno è stata cambiata completamente.

Nessuno, a parte la famiglia e la sua cerchia ristretta di amici e collaboratori, ha mai saputo quali fossero le sue reali condizioni di salute.

La moglie Corinna, infatti, non ha mai voluto esporre più di tanto il marito a un assalto mediatico.

Il suo grande amico ed ex team principal alla Ferrari, Jean Todt, in più occasioni ha fatto ben sperare i fan del campione circa il suo stato di salute. In realtà, pare che le condizioni del tedesco siano irreversibili.

Le terribili parole del neurologo

A prendere l’argomento è il neurologo Erich Riederer, che ha parlato del dramma che sta vivendo il sette volte campione del mondo.

“Penso che sia in uno stato vegetativo, il che significa che è sveglio ma non risponde.”

L’uomo di scienza sostiene che il campione respiri, che il suo cuore batta e che probabilmente possa sedersi e fare piccoli passi con aiuto, ma non di più.

“Credo che questo sia il massimo che possa fare.”

Il professor Riederer è stato molto diretto in un documentario su Schumacher realizzato da TMC Francia.

Il noto neurologo, infatti, alla domanda sulla possibilità di rivedere il tedesco nelle stesse condizioni di prima del brutto incidente sugli sci ha risposto:

“Non credo proprio.”

Il che non lascia minimamente ben sperare sul futuro del fuoriclasse della Formula Uno.