Home News Maturità 2020, anno rovinato per gli studenti: le loro considerazioni

Maturità 2020, anno rovinato per gli studenti: le loro considerazioni

CONDIVIDI

Un’indagine su 20 mila alunni ha bocciato l’ultimo anno scolastico e decretato rovinata la maturità 2020.

maturità 2020

La maturità 2020 sarà totalmente nuova rispetto alle precedenti a causa dell’emergenza sanitaria.

La scuola è stata stravolta

Oltre ad essere stata stravolta la scuola, anche le modalità con cui gli alunni sosteranno la maturità 2020 sono state totalmente modificate. Ad influire, ovviamente, c’è stata l’emergenza sanitaria che ha sconvolto tanti settori ma, soprattutto, quello della scuola. Gli alunni, sin dall’inizio dell’emergenza, sono stati costretti a seguire le lezioni con la didattica a distanza che, purtroppo, non sempre ha funzionato. L’intero anno scolastico, dunque, si concluderà da casa e non prevederà il ritorno degli alunni sui banchi.

Per questo motivo, il sito internet Skuola.net ha deciso di condurre un sondaggio su 20 mila studenti, di scuole medie e superiori. Come si legge su Fanpage, l’indagine ha fatto emergere che l’80% degli intervistati ha trovato giusto non ritornare sui banchi data l’emergenza ancora in corso. Il 75% degli intervistati maturandi, sarebbero voluti tornare in classe. In particolare:

  • il 57% ha parlato di ultimo anno scolastico rovinato
  • il 55% è dispiaciuto per non aver vissuto gli ultimi mesi sui banchi, insieme ai compagni che forse, non rivedrà più
  • il 32% è convinto che rivedrà i compagni anche dopo la scuola
  •  il 13% non vede l’ora di togliersi davanti la scuola.

Più che i compagni, dunque, ai più è mancata la preparazione all’esame, quella collettiva per il 28% degli intervistati. Ad un 22% è mancata la gita, al 21% le lezioni in classe e la routine.

E la foto di classe?

E’ emerso che molti studenti non intendono festeggiare l’ultimo giorno di scuola. Piuttosto, molti di loro preferiscono concentrarsi per il maxi orale. Mancata in modo tiepido, dunque, la gita scolastica e anche un altro feticcio: la foto di classe. Per quest’ultima, però, ci si può sempre organizzare online. Anche se, dall’indagine, soltanto 1 alunno su 5 è riuscito a scattarla ‘a distanza’, dandosi appuntamento con tutti online. Sfruttata la creatività per il 18% mentre il 63% degli alunni più grandi, ha usato la tecnologia.