Home News L’oppositore del Cremlino Navalny è stato arrestato, dopo essere atterrato a Mosca

L’oppositore del Cremlino Navalny è stato arrestato, dopo essere atterrato a Mosca

CONDIVIDI

Il leader dell’opposizione russa Alexei Navalny è stato arrestato in un aeroporto a Mosca dopo essere tornato dalla Germania.

Navalny è andato in coma mentre era a bordo di un volo nazionale dalla Siberia a Mosca il 20 agosto.

Arrestato in diretta tv

Per Aleksej Navalnyj sia i laboratori in Germania, che quelli di Francia e Svezia, avevano fatto dei test per l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche e scoperto che l’uomo era stato esposto a un agente nervino Novichok dell’era sovietica.

Aleksej Navalnyj, che è il nemico più importante e determinato del presidente Vladimir Putin, ha trascorso i cinque mesi precedenti in Germania.

L’uomo ha deciso di andarsene da Berlino di sua volontà, non essendo in presenza di nessuna evidente pressione, tale da indurlo a  partire dalla Germania.

I colleghi di Navalnyj, Lyubov Sobol, Ruslan Shaveddinov e Konstantin Kotov, sono stati fermati e tratti in arresto, dalla polizia all’aeroporto di Vnukovo mentre aspettavano l’arrivo del volo da Berlino.

Ai giornalisti che lo hanno intervistato prima dell’atterraggio Navalnyj  ha detto di essere “assolutamente felice”  per il suo rientro a Mosca.

Infatti aveva aggiunto:

“Questo è il miglior giorno degli ultimi cinque mesi”.

L’uomo ha anche affermato di non temere di essere arrestato, per quanto ha criticato le autorità per aver fatto cambiare destinazione all’aereo.

Il  dissidente ha ricordato che è stata un azione che ha messo delle persone in pericolo, per questo motivo si è scusato con gli altri passeggeri per l’accaduto.

Cambio di programma

Il cambio di destinazione del suo aereo, come si legge su Repubblica, in origine aveva Vnukovo, come luogo di destinazione un altro aeroporto di Mosca.

La settimana scorsa il servizio penitenziario russo ha emesso un mandato d’arresto per il suo arresto.

Viene affermato che ha violato i termini della sospensione condizionale della pena ricevuta con una condanna del 2014 per appropriazione indebita.

Il servizio penitenziario ha chiesto a un tribunale di Mosca di trasformare la sospensione condizionale della pena di 3 anni e mezzo di Navalny in una vera e propria sentenza.

Dopo l’imbarco sul volo di Mosca a Berlino domenica, Navalny ha detto della prospettiva di arresto:

“E’ impossibile, sono un uomo innocente”.

Le autorità russe ricordano che i medici che hanno curato Navalnyj in Siberia prima che fosse trasportato in aereo in Germania, non hanno trovato tracce di veleno.