Home News L’Italia in coda per salvare il piccolo Alessandro Maria, “Non ci aspettavamo...

L’Italia in coda per salvare il piccolo Alessandro Maria, “Non ci aspettavamo tanta solidarietà”

CONDIVIDI

Dopo l’appello dei genitori del piccolo Alessandro Maria, l’Admo ha organizzato in diverse piazze italiane eventi di sensibilizzazione alla donazione del midollo Osseo. Il primo evento si è tenuto in Lombardia:“Non ci aspettavamo tanta solidarietà”

Centinaia le persone in coda, soprattutto ragazzi e studenti universitari in Piazza Sraffa a Milano, in attesa del prelievo che potrebbe salvare il piccolo Alessandro Maria, il bambino di 1 anno e mezzo, affetto da una rara malattia genetica che colpisce soltanto lo 0.002 per cento dei bambini.

Grande Solidarietà a Milano, In centinaia allo Stand dell’Admo (Associazione donatori midollo osseo)

Le persone che hanno volontariamente deciso di partecipare all’iniziativa hanno atteso ore in coda prima di proseguire con la compilazione dei moduli e il prelievo di sangue.

Alcune ragazze raccontano:

“Siamo venute per una buona causa: anche se non dovessimo essere compatibili con lui rimarremo disponibili in futuro”

La condivisione sui social e sui giornali della Storia di Alessandro hanno fatto si, che la notizia si diffondesse in tempi brevissimi, anche perchè come spiegato dai genitori del piccolo Alessandro, i medici avrebbero appena 5 settimane di tempo per trovare un donatore compatibile.

Admo, “Non ci aspettavamo tutta questa affluenza”

Il Consigliere Mirko Antonini dell’ Associazione Onlus ADMO e donatore di midollo osseo rivela:

“Non ci aspettavamo tutta questa affluenza: l’evento di oggi era stato organizzato dalla nostra associazione a giugno e come per ogni nostro evento programmato nelle università avevamo preso appuntamento con i ragazzi interessati tempo prima”

Il Consigliere dell’ADMO prosegue dicendo:

 “Poi si è aggiunta in questi giorni la storia di Alessandro e abbiamo accettato con entusiasmo di dare il nostro contributo. Ieri abbiamo mappato 140 persone, oggi l’affluenza è quasi triplicata ma stiamo correndo ai ripari: abbiamo già contattato altri due medici e infermieri per velocizzare i tempi e richiesto altre provette, perché quelle che avevamo stanno esaurendo”

I genitori del piccolo Alessandro Maria, sono rimasti molto colpiti dalla solidarietà dei loro connazionali ed  hanno parlato di uno “tsunami di solidarietà”.

Napoli, prossima tappa dell’evento realizzato dall’ADMO

La prossima piazza Italiana che ospiterà l’evento sarà quella di Napoli, domani Sabato 27 Ottobre 2018 dalle ore 9.00 alle ore 19, presso Piazza Trieste e Trento.