Home Cronaca Auto finisce in una scarpata, muore un giovane di 26 anni: feriti...

Auto finisce in una scarpata, muore un giovane di 26 anni: feriti due amici

CONDIVIDI

L’incidente è avvenuto intorno alle 22 di sabato sera a Venangrande, provincia di Ascoli Piceno.

incidente ascoli piceno

La vittima è Jacopo Bachetti, un barista ascolano di 26 anni, che stava facendo ritorno a casa con alcuni amici.

Incidente a Venangrande: morto un giovane di 26 anni

Stava rientrando a casa in auto con un paio di amici, quando la vettura che stava guidando l’amico è finita in una scarpata e per Jacopo Bachetti, barista 26enne di Ascoli Piceno, non c’è stato nulla da fare.

È il drammatico incidente avvenuto sabato sera a Venangrande, provincia di Ascoli Piceno, lungo la strada provinciale 24. Il giovane stava facendo ritorno a casa, prima che scattasse il coprifuoco alle 22, quando l’auto è finita in un dirupo di circa 30 metri.

Come riferisce anche Leggo, i tre occupanti della vettura sono stati sbalzati fuori dall’auto. I soccorsi, allertati dagli amici di Jacopo, sono giunti sul luogo dell’incidente, ma la zona piuttosto impervia, ha rallentato le operazioni dei vigili del fuoco.

In gravi condizioni i due amici del 26enne

I due amici di Bachetti, 20 e 24 anni, sono riusciti ad allertare i soccorsi. Sono ora ricoverati all’ospedale di Ascoli Piceno. Le loro condizioni sono considerate piuttosto gravi, ma i due giovani non sarebbero in pericolo di vita.

“Sarà impossibile dimenticare il tuo sorriso e la tua voglia di vivere, sarà dura non trovarti dietro il bancone del bar sempre pronto a strapparmi una risata e a fare lo stesso con tutti i clienti”

ha scritto il primo cittadino di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti.

Tanti i messaggi di cordoglio da parte di amici e conoscenti che hanno incrociato Jacopo, molto conosciuto anche per via della sua attività di barman, che lo aveva portato a lavorare in molti locali noti della città.

Alla guida c’era il ragazzo di 24 anni, che potrebbe ora essere indagato per omicidio colposo e lesioni colpose gravi.