Home Spettacolo Gerry Scotti, lo sgarro al pubblico: “Vi chiedo scusa”

Gerry Scotti, lo sgarro al pubblico: “Vi chiedo scusa”

CONDIVIDI

Il conduttore si scusa con chi lo segue da anni. Una scelta molto ponderata e molti fan si chiedono il motivo di questo comportamento.

Gerry Scotti si scusa

Gerry Scotti tornerà a breve con i suoi 3 programmi su Canale 5: Caduta Libera, Tu si que vales e Chi vuol essere milionario. Per evitare spoiler la registrazione di questo ultimo programma sarà fatto il giorno prima della messa in onda che ci sarà il giovedì.

La confessione di Gerry

Durante una sua recente intervista il conduttore ha deciso di scusarsi per un avvenimento successo durante i mesi del lockdown.

Ricomincerà a lavorare con Caduta libera lunedì 7 settembre il quiz del preserale, nel quale ci saranno delle importanti novità. Durante un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni, si scusa col suo pubblico

“Sappiatelo, vi chiedo scusa ma non potevamo fare diversamente.”

Ha precisato dicendo che:

”Prima cominciamo e prima smetteranno le repliche, ma era l’unico modo per salvare il nostro sistema televisivo.”

Le continue repliche durante il lockdown

A causa del lockdown molti programmi in diretta o col pubblico sono stati bloccati, per contenere il contagio. Per porre rimedio, moltissime reti hanno mandato moltissime repliche dei vecchi programmi.

Questo comportamento è stato adottato anche da Mediaset e la cosa è stata accolta con molte polemiche.

Anche Paolo Bonois pare che si sia lamentato di questo, nello specifico desiderava che Mediaset la smettesse si replicare in continuazione le puntate di Ciao Darwin. Il suo timore era che il pubblico si potesse stancare del format.

Ora non sono più necessarie queste repliche, i programmi si potranno fare in diretta o con il pubblico. Ora le riprese di caduta libera vedrà la presenza di pubblico in studio, passando dalle consuete 150 persone alle 50 persone.

Gerry dice che ha lui vive in simbiosi con il suo pubblico, ma saprà gestire la sua mancanza o riduzione. Dice di aver iniziato 26 anni prima a Striscia La Notizia dove 26 anni fa il pubblico non c’era.