Home Personaggi Gabriele Muccino, chi è la moglie Angelica Russo: figli e carriera

Gabriele Muccino, chi è la moglie Angelica Russo: figli e carriera

CONDIVIDI

Chi è Angelica Russo, la moglie di Gabriele Muccino, con la quale è sposato dal 2012 e ha una figlia, Penelope, nata nel 2009

gabriele muccino

Scopriamo tutti i segreti della moglie di Gabriele Muccino, Angelica Russo, show girl, appassionata di moda e recitazione, e della piccola Penelope nata nel 2009.

Chi è la moglie di Gabriele Muccino

Il celebre regista Muccino aveva già due figli quando ha incontrato la bella Angelica Russo: il primogenito porta il nome di Silvio Leonardo ed è nato nel 2000 da una relazione con Eugenia F. Di Napoli, mentre il secondogenito si chiama Ilan ed è nato nel 2003 dalle nozze con l’ex moglie Elena Majoni.

La coppia si è conosciuta a Roma, durante il 70° anniversario della nascita di Cinecittà. A presentare Muccino ad Angelica sarebbe stata un’amica e, dopo uno scambio di battute e di complimenti per la produzione del film “La ricerca della felicità”, lui le avrebbe chiesto il numero di telefono.

Dopo aver intrapreso una relazione, i due hanno una figlia, la piccola Penelope nata nel 2009, e si sposano il 22 dicembre del 2012.

Chi è Angelica Russo

Classe 1978, Angelica Russo è una donna molto riservata. Alle spalle ha una carriera nel mondo della televisione come showgirl. La donna ha scritto anche alcuni articoli per il giornale “Il Tempo”.

La donna possiede un profilo Instagram, dal quale emerge una grande passione per la moda. La showgirl è iscritta come Angelica Muccino, perché preferisce il cognome del marito al suo “Russo”. Anche il marito sembrerebbe tenere parecchio al fatto che la moglie compaia così.

Non è chiaro dove la donna viva, ma si presume abbia seguito il marito negli Stati Uniti: la casa della coppia è immensa ed è immersa nel verde.

La Russo ha sempre sognato di fare l’attrice e chissà se con il marito intraprenderà dei progetti cinematografici che possano stimolarla artisticamente e professionalmente.