Home Spettacolo Francesco Totti, la diagnosi della malattia: ‘Un colpo al cuore’

Francesco Totti, la diagnosi della malattia: ‘Un colpo al cuore’

CONDIVIDI

Francesco Totti ha pubblicato poche ore fa un post sui social, con il quale ha fatto rabbrividire i fan. E’ stato un momento difficile per l’ex capitano: ‘Non sono stato bene’.

Un periodo davvero devastante per l’Ex Capitano della Roma. L’abbraccio dei fans a Francesco Totti, che nel suo ultimo post sui social ha fatto sapere ‘Non sono stato bene, la diagnosi è stata un colpo al cuore’.

francesco totti ha avuto il covid

Come è noto non è un buon periodo, da qualche mese a questa parte per l’ex Capitano della Roma. Solo il mese scorso, il 12 Ottobre, è purtroppo venuto a mancare Enzo Totti all’età di 76 anni suo padre a causa del Covid.

Qualche settimana dopo, un suo messaggio sui social rivelava che la celebre punta della squadra della Roma avesse contratto il Covid, poi le parole da brivido nel suo ultimo messaggio su Instagram.

Francesco Totti, le parole da pelle d’oca: ‘Un colpo al cuore’

Con un post su Instagram, il marito di Ilary Blasi, ha voluto far sapere di non essere stato bene in queste ultime settimane.

Al dolore per la perdita del caro papà si è aggiunta la sofferenza per aver contratto una Polmonite bilaterale per infezione da Covid, di cui solo la diagnosi è stata ‘un colpo al cuore’.

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesco Totti (@francescototti)

Francesco Totti ha rivelato i dettagli di quei giorni fatti di forte tensione e preoccupazione causa della ‘febbre che non scendeva, saturazione dell’ossigeno bassa e le forze che se ne andavano’.

Come sta l’Ex capitano della Roma oggi?

Fortunatamente, grazie ai medici che l’hanno seguito, e all’aver scoperto in tempo la diagnosi, non è stato necessario il ricovero in Ospedale, bensì ha potuto seguire la cura direttamente a casa.

Ora fortunatamente, scrive Francesco Totti, si è ‘ripreso’, ed è stato ben contento di poter fare testimonianza della sua esperienza ribadendo l’importanza della prevenzione.