Home News Festa del Papà, perché si festeggia il 19 marzo? La vera storia...

Festa del Papà, perché si festeggia il 19 marzo? La vera storia e le tradizioni

CONDIVIDI

Oggi 19 marzo si festeggia in Italia la festa del papà. Ma perché proprio oggi? Ecco la vera storia!

festa del papà

La festa del papà è sicuramente una ricorrenza laica ma, in Italia e nei paesi cattolici, si è deciso di celebrarla nella giornata dedicata a San Giuseppe.

Auguri papà

La festa del papà si celebra nei paesi cattolici in concomitanza con la giornata dedicata al padre putativo di Gesù ovvero San Giuseppe. In altri paesi si tratta di una festa prettamente laica e, infatti, si celebra generalmente a giugno.

La prima festa del papà è stata celebrata ai primi del Novecento ed è stata istituita dopo quella dedicata alla mamma. Alcuni documenti storici, fanno risalire la prima festa dedicata al papà al 19 luglio del 1910. Ad istituirla fu il governatore di Washington che, appunto, negli States, chiamò quella giornata Father’s day.

Qualche anno prima, nel 1908, una chiesa del Virginia dedicò a tutti i papà una predica in cui si commemoravano 362 uomini deceduti a causa del cedimento di una miniera in cui lavoravano. Poi, nel 1909 una donna cresciuta soltanto dal padre, insieme ai suoi cinque fratelli, decise di istituire la festa, senza successo.

Una vera festa

Che la si voglia vedere dal punto di vista laico e consumistico o dal punto di vista religioso, la festa del papà ha il suo rilievo in Italia. Ad accompagnarla diverse tradizioni. In particolare, nel sud Italia, si preparano le tipiche zeppole farcite con crema pasticcera ed amarene per rendere ancora più dolce questa celebrazione. La tradizione di questo dolce vuole che Giuseppe per guadagnare durante l’esodo dall’Egitto, vendeva frittelle.

Se in Italia la festa del papà viene fatta coincidere con la giornata dedicata a San Giuseppe, in altri paesi si festeggia la terza domenica di giugno. In Russia, invece, il papà si festeggia il 23 febbraio poiché i padri vengono visti come difensori della patria. In Danimarca, invece, si celebra il 5 giugno, quando si celebra la Costituzione. E ancora, in Germania 40 giorni dopo la Pasqua. L’8 maggio, invece, in Corea è dedicato ai genitori; l’8 maggio in Thailandia quando si ricorda la morte del padre della nazione, Rama IX.