Home Cronaca Evitata strage a Sondrio: arrestata la madre, voleva uccidersi con i bambini

Evitata strage a Sondrio: arrestata la madre, voleva uccidersi con i bambini

CONDIVIDI

Tenta il suicidio insieme ai figli staccando il tubo del gas, i bambini si sono coperti naso e bocca e sono andati a cercare aiuto dai vicini.

La donna era svenuta e i bambini sono corsi  a chiedere aiuto.

Tenta il suicidio con il gas

Si è evitata la strage ad Ardenno, in provincia di Sondrio. La donna il 31 ottobre aveva tentato il suicidio in casa staccando il tubo del gas. In casa con la donna erano presenti i suoi figli.

Dell’accaduto si è avuta notizia solo ora, a seguito dell’ordine di arresto richiesto dal gip, che ha emesso l’ordinanza di arresto,  con l’accusa di tentato omicidio e strage. Inoltre è stato disposto anche l’immediato allontanamento dei bambini.

In casa della donna erano intervenuti i carabinieri e il 118, dopo che i bambini svenuta la madre, si erano tappati il naso ed erano corsi a chiedere aiuto ai vicini.

Arrestata la madre

I carabinieri sono intervenuti, dopo che i vicini avvisati dai figli della donna, avevano chiuso il gas e staccato la luce.

Entrando i carabinieri hanno hanno controllato che la 46enne, già nota alle forze dell’ordine, aveva tentato di togliersi la vita tagliando il tubo del gas.  All’interno dell’appartamento la donna viveva insieme ai due figli piccoli, coinvolgendoli nell’insano gesto.

La donna una volta ripresa dallo svenimento tentava di allontanarsi dalla casa, ma è stata fermata dai carabinieri. I bambini venivano prima portati  presso l’ospedale di Sondrio, per accertamenti, poi condotti in una struttura protetta, mentre la madre veniva ricoverata.

Come riferito anche da la Repubblica, in seguito i Carabinieri hanno informato di quanto avvenuto sia la Procura per i Minorenni di Milano che la Procura della Repubblica di Sondrio.

Una volta verificati gli elementi ricevuti dai militari, il GIP del Tribunale chiedeva un’ordinanza di custodia cautelare per tentato omicidio aggravato e tentata strage.

Al momento si ignorano le cause che hanno portato la donna a compiere un tale gesto.