Home Casi Emanuela Orlandi, ossa trovate in Vaticano: la scoperta incredibile

Emanuela Orlandi, ossa trovate in Vaticano: la scoperta incredibile

CONDIVIDI

Le ossa ritrovate in Vaticano hanno acceso una piccola speranza per risolvere il caso Orlandi e Gregori. Ieri la rivelazione scioccante.

Emanuela Orlandi, ossa trovate in Vaticano: la scoperta incredibile
Emanuela Orlandi

Il giallo intorno al caso di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori sembrava non avere una fine, fino a quando non sono state rinvenute delle ossa in Vaticano.

Emanuela Orlandi e Mirella Gregori

Un dramma nella tragedia, che a molti anni dalla scomparsa delle due ragazze ancora sembra non esserci una verità. Nessuno sa se le ragazze possono essere ancora vive oppure morte da subito, proprio quel giorno quando non hanno più fatto ritorno a casa. 

I familiari – e non solo – hanno pensato ad un coinvolgimento del Vaticano e dell’insabbiamento di vari elementi indispensabili proprio da parte della curia. Il ritrovamento di quelle ossa, da parte dei muratori ha acceso nuovamente la speranza.

La verità sulla ossa del Vaticano

Durante la puntata di “Chi l’ha Visto”, andata in onda ieri sera, la Sciarelli ha confermato la risoluzione del giallo in merito all’appartenenza di questi resti umani.

Gli stessi erano stati rinvenuti durante alcuni lavori per la ristrutturazione della Villa Giorgina – sede di nunziatura che si trova in Via Po a Roma di appartenenza del Vaticano. Gli scienziati hanno effettuato le opportune analisi e tutti gli accertamenti necessari per confermare che le ossa appartenevano a due persone.

Questi due individui di sesso maschile potrebbero essere vissuti durante l’età imperiale romana, tra il 90 e il 230 d.C. Nel complesso gli scienziati hanno avuto a disposizione una mascella, dei denti, un femore, alcuni frammenti di cranio e costole.

Secondo una ricostruzione storica, dove oggi sorge Villa Giorgina, un tempo c’era una necropoli utilizzata per riporre i resti di personalità importanti del tempo. Il caso per omicidio contro ignoti verrà quindi chiuso dalla Procura di Roma mentre il  mistero della Orlandi e della Gregori resta ancora senza risposta.