Home Politica Elezioni Europee 2019: proiezioni e tutti i risultati – DIRETTA LIVE

Elezioni Europee 2019: proiezioni e tutti i risultati – DIRETTA LIVE

CONDIVIDI

Le elezioni europee 2019 si sono chiuse alle ore 23 e si sta concludendo la grande maratona notturna per conoscere i nomi dei vincitori.

Elezioni Europee 2019: proiezioni e tutti i risultati - DIRETTA LIVE
Elezioni Europee 2019: proiezioni e tutti i risultati – DIRETTA LIVE

Nottata all’insegna delle elezioni europee 2019 per scoprire chi saranno gli eurodeputati che andranno a formare il Parlamento Europeo.

Elezioni Europee 2019, exit poll

Aggiornamento 10.15

I risultati definitivi per le Europee 2019 – Fonte Ministero dell’Interno

  • Lega 34,3%
  • Partito Democratico 22,6%
  • Movimento 5 Stelle 17,00%
  • Forza Italia  8,7%
  • Fratelli D’Italia  6,4%

Aggiornamento ore 9.17

  • Lega 34,33% con 9.143.058 voti
  • Partito Democratico 22,69% con 6.043.374 voti
  • Movimento 5 Stelle 17,06% con 4.546.847 voti

Fonte Ministero dell’Interno – TgCom24

Aggiornamento ore 8.50

  • Lega 34,34%
  • Partito Democratico 22,7%
  • Movimento 5 Stelle 17,06%
  • Forza Italia  8,79%
  • Fratelli D’Italia  6,47%

Fonte Ministero dell’Interno – TgCom24

Aggiornamento ore 7.55

I dati non cambiano i risultati, seppur ancora si muovono di qualche cifra dopo la virgola – Fonte Ministero dell’Interno – TgCom24

  • Lega 34,34%
  • Partito Democratico 22,73%
  • Movimento 5 Stelle 17,05%
  • Forza Italia  8,78%
  • Fratelli D’Italia  6,46%

Aggiornamento ore 7.20

Elezioni Europee 2019
Elezioni Europee 2019: proiezioni e tutti i risultati

Aggiornamento delle ore 6.20

  • Lega con Matteo Salvini 34,39%
  • Partito Democratico con Carlo Calenda Nord-Est – Giuliano Pisapia Nord-Ovest – Simona Bonafè Centro – Franco Roberti Sud – Caterina Chinnici Isole 22,84%
  • Movimento 5 Stelle con Luigi Di Maio 16,93%
  • Forza Italia con Silvio Berlusconi su 4 circoscrizioni,e Antonio Trajani 8,73%
  • Fratelli D’Italia con Giorgia Meloni 6,44%

Aggiornamento delle ore 5.30

Nella giornata di ieri gli italiani sono stati chiamati a votare per la formazione del Parlamento Europeo, con una nutrita rosa di candidati e campagne elettorali che hanno portato gli italiani ad una scelta ben definita.

L’affluenza complessiva degli italiani che si sono recati alle urne è del 56,10%, con un calo del 2% rispetto alla precedente elezione.

Le prime proiezioni portano la Lega come primo partito d’Italia mentre il Movimento 5 Stelle si piazza – per ora – al terzo posto. Secondo in lista il Partito Democratico.

Vediamo insieme nel dettaglio (come si evince anche da La7 – Mediaset) – in continuo aggiornamento:

  • Lega con Matteo Salvini 34,33%
  • Partito Democratico con Carlo Calenda Nord-Est – Giuliano Pisapia Nord-Ovest – Simona Bonafè Centro – Franco Roberti Sud – Caterina Chinnici Isole 23,39%
  • Movimento 5 Stelle con Luigi Di Maio 16,57%
  • Forza Italia con Silvio Berlusconi su 4 circoscrizioni,e Antonio Trajani 8,48%
  • Fratelli D’Italia con Giorgia Meloni 6,41%

Il vice premier Matteo Salvini si definisce soddisfatto per questo risultato:

“siamo il primo partito di questo paese e faremo valere i nostri diritti in europa”

Evidenziando che si seguirà la medesima linea con il M5S, senza alcuno spacco o scontro:

“il mio avversario era e resta la sinistra”

Sottolineando che è ora di cambiare le regole in Europa, con migliorie e valutazioni varie.

Luigi Di Maio non ha lasciato alcuna dichiarazione e questa mattina sarà preso a lavoro per la questione molto delicata del fallimento del Mercatone Uno.

Votazione negli altri paesi in Europa

Come sono andate le votazioni negli altri Paesi dell’Europa? Vediamo in breve – con eventuale aggiornamento:

  • Francia per ora al primo posto resta Rassemblement National con lento avvicinamento di En Marche;
  • Germania le proiezioni vogliono al primo posto il CDU di Angela Merkel;
  • Spagna primo partito Socialisti del primo ministro Pedro Sánchez;
  • Grecia ha ottenuto più voti Nea Dimokratia, con Tapiras che chiede le elezioni anticipate;
  • Austria il primo partito è ÖVP, Österreichische Volkspartei – Partito Popolare
  • Nel Regno Unito il Brexit Party di Farange raggiunge il primo posto tra le preferenze
  • Portogallo Partito Socialista del primo ministro António Costa
  • Paesi Bassi con i laburisti  – centrosinistra
  • Polonia destra radicale Diritto e Giustizia
  • Svezia Partito Moderato