Home News Ecobonus auto 2020: come avere l’aumento degli incentivi fino a 10.000 euro...

Ecobonus auto 2020: come avere l’aumento degli incentivi fino a 10.000 euro con rottamazione?

CONDIVIDI

Ecobonus auto 2020: quali sono gli incentivi per acquistare un veicolo ecologico?

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha confermato gli incentivi auto 2020: nel corso dell’anno saranno messi a disposizione 70 milioni di euro per incentivare l’acquisto di veicoli ecologici a basse emissioni inquinanti.

Dal 1° agosto 2020 scattano gli incentivi anche per l’acquisto di auto con motori tradizionali euro 6 e vengono ampliati gli incentivi per auto elettriche ed ibride che possono arrivare fino a € 10.000.

Ecobonus auto 2020: come funzionano gli incentivi?

Le vetture che beneficeranno degli ecoincentivi auto vengono distinte in due fasce, in base al valore delle emissioni.

I nuovi importi stabili dal Decreto Rilancio sono ascrivibili ai seguenti:

  • Emissioni CO2 nuova vettura (da 0 a 20 g/km): 10.000 € (incentivo con rottamazione), 6.000 € (incentivo senza rottamazione).
  • Da 21 a 60 g/km di CO2 l’Ecobonus sarà compreso tra i 6.500 € in caso di rottamazione, e i 3.500 € senza rottamazione.

Oltre a questi incentivi il Governo ha anche previsto una ecotassa o ecobonus per scoraggiare l’acquisto di vetture inquinanti.

Dal primo marzo 2019 sino al 31 dicembre 2021, tutti coloro che acquisteranno un’auto pagheranno:

  • con emissioni tra 161 e 175 g/km = 1.100 €
  • fino a 200 g/km = 1.600 €
  • fino a 250 g/km = 2.000 €
  • oltre 250 g/km = 2.500 €

Incentivi auto anche per auto diesel e benzina euro 6

Il Decreto Rilancio prevede l’introduzione di incentivi anche per le auto con motore termico diesel e benzina.

Per beneficiare del bonus auto è necessario rispettare i seguenti requisiti:

  • prezzo di listino inferiore a € 40.000 (più IVA)
  • emissioni di CO2 fino a 110 g/km.

Se queste due condizioni sono rispettate, la somma del contributo è pari a:

  • € 1.750 bonus senza rottamazione
  • € 3.500 bonus con rottamazione di veicolo con più di 10 anni.

Nel caso in cui non ci sia rottamazione dell’auto il contributo statale arriva a 750 euro, a patto che in concessionario applichi uno sconto di almeno 1.000 euro. Ecco perché l’incentivo è pari a 1750 euro.

Il contributo di € 3.500 viene erogato previo accordo con il concessionario: è previsto un contributo di € 1.500 da parte dello Stato e di € 2.000 da parte del concessionario.

Ecobonus auto con rottamazione 2020

L’Ecobonus auto consente agli automobilisti di beneficiare di uno sconto rottamazione su tutte le auto nuove acquistate fino al 31 dicembre 2021, con emissioni di CO2 fino a 60 g/km e con un prezzo di listino fino a 61.000 € IVA inclusa.

L’ecobonus auto 2020 con rottamazione è pari a:

  • 000 € per un’auto con emissioni fino a 20 g/km
  • 500 € per un’auto con emissioni fino a 70 g/km
  • 500 € per un’auto con emissioni fino a 110 g/km

Più interessanti e vantaggiosi sono gli Ecobonus auto nel caso in cui si voglia rottamare un veicolo appartenente alla categoria Euro 0, 1, 2, e 3.

L’Ecobonus varia da 6.000 fino a 2.500 €, ma la soglia massima di spesa per l’acquisto è pari a 61.000 €.

Altro interessante incentivo auto introdotto dalla Legge di Bilancio 2020 è quello sulla rottamazione delle auto di classe almeno Euro 3 e sui motocicli omologati fino alla classe Euro 2 ed Euro 3 a due tempi.

Si tratta di un ecobonus auto riconosciuto solo ai residenti in alcuni Comuni italiani, che decidono di rottamare un veicolo inquinante entro il 31 dicembre 2021.

L’Ecobonus auto 2020 è pari a:

  • 500 € per vettura
  • 500 € per motociclo

Può essere utilizzato per l’acquisto di abbonamenti al trasporto pubblico, per l’utilizzo dei servizi di mobilità condivisa ad uso individuale e per biciclette anche a pedalata assistita.

Questo bonus auto può essere utilizzato entro 3 anni.

Incentivi auto ibride 2020

Interessanti gli incentivi auto ibride 2020 al fine ultimo di favorire la circolazione di vetture in grado di emettere valori di CO2 più bassi.

Mercato auto: Bonus acquisto nuove auto per sostenere la ripresa

Nel trimestre maggio/luglio la maggior parte degli operatori della filiera automotive prevede un crollo del 50% rispetto ai volumi dello scorso anno, mentre uno su tre prevede una riduzione del 70%.

La situazione economica dovrebbe migliorare da settembre a dicembre. La finalità degli incentivi auto è cercare di risollevare prima possibile il settore automotive, colpito da una crisi senza precedenti a causa del lockdown per il Coronavirus.