Home News Disastro naturale ed inquinamento nella Laguna Cerro in Paraguay

Disastro naturale ed inquinamento nella Laguna Cerro in Paraguay

CONDIVIDI

Le sue acque sono diventate viola e nauseabonde a causa degli sversamenti illegali dei rifiuti di una grossa azienda per alimenti.

paraguya laguna viola cerro

Secondo il Ministerio del Ambiente y Desarrollo Sostenible del Paraguay (ndr Ambiente e dello Sviluppo Sostenibile) la Laguna Cerro è stata protagonista di uno sversamento illegali di rifiuti. Le sue acque sono diventate nauseabonde e viola a causa dello smaltimento illecito di rifiuti di un’azienda.

La denuncia di quanto accaduto

A denunciare l’accaduto sono stati i residenti che hanno contattato le autorità competenti dopo aver visto la colorazione insolita e sentito l’orribile odore che proveniva dalla laguna fluviale.

Le acque sono state analizzate e ciò che è stato trovato è molto preoccupante. Nei campioni infatti sono state rilevate sostanze che provengono dalla decomposizione della carne, pelle ed ora anche dai corpi dei pesci avvelenati dalla contaminazione chimica.

Le autorità hanno rilasciato un comunicato stampa diffuso via Twitter per spiegare l’accaduto e come s’intende agire. Inoltre Rosa Morel che è la direttrice del laboratorio presso il Ministero dell’ambiente ha spiegato che:

“Il colore acquisito dall’acqua è dovuto all’invasione di cianobatteri alimentati dall’elevato contenuto di azoto e fosforo.”

ha proseguito dicendo che i

“Numerosi pesci sono morti per l’eccessivo contenuto di cloruro di sodio riversato nel fiume.”

Il valore di sodio presente nei campioni è di 100 volte superiore alla norma ed è pari a 2700 milligrammi per litro.

L’individuazione dei responsabili

Pare che ad aver provocato la contaminazione siano stati gli scarti animali prodotti da un’azienda di mangimi per animali domestici. È situata nei pressi del fiume Paraguay che si getta nella Laguna Cerro.

Il Ministero dell’ Ambiente e dello Sviluppo Sostenibile del Paraguay le ha revocato la dichiarazione dell’impatto ambientale, senza la quale non può operare e probabilmente verrà fatta chiudere in maniera definitiva.

Le acque andranno depurate e ci vorranno almeno dieci anni per quest’operazione, a meno che non si svuoti completamente la laguna. Quest’operazione andrà fatta al più presto prima che arrivino le piogge, per evitare il rischio di contaminare altre lagune fluviali.