Home Lifestyle Come preparare la valigia per il parto, da portare in ospedale?

Come preparare la valigia per il parto, da portare in ospedale?

CONDIVIDI

La valigia per il parto da portare con se in ospedale, è una delle cose che si prepara nelle ultime settimane di gestazione ma è estremamente importante. Vediamo come prepararla.

valigia parto

Dai primi vestitini per il bebé alle camicie da notte per la mamma, la valigia per il parto deve essere preparata con attenzione. Vediamo cosa deve portare con se la mamma.

Parola d’ordine: organizzazione

Preparare la valigia per il parto con un mesetto d’anticipo può essere una buona regola e ti permetterà di arrivare tranquilla al ricovero in ospedale. Prima di iniziare, prendi carta e penna e scrivi la lista di cose che ti serve che poi andrai a cancellare una volta che le avrai inserite in valigia. Per prima cosa, ti serve…la valigia! Puoi scegliere un comodo trolley da aereo, sperando che ci entri in quegli stretti armadietti di ospedale, oppure un borsone morbido, adattabile ma capiente.

Nella valigia ricorda di portare del detergente intimo, detergente per le mani, un bagnoschiuma neutro. Inoltre, cosa non meno importante, dovrai portare con te anche delle salviette igienizzanti per il wc, soprattutto se la stanza è condivisa. Per il bagno, prevedi anche un paio di asciugamani ed un telo per la doccia.

Cosa serve alla mamma?

Veniamo alle cose che servono alla mamma. Gli indumenti da mettere in valigia, ovviamente, dipenderanno dalla stagione. Possiamo iniziare a pensare alle cose che ci servono, iniziando dal basso del nostro corpo. Dunque, ci servono delle ciabatte, comode e lavabili con cui poter stare in stanza oppure arrivare in sala travaglio. Acquistate le cose sempre nell’ottica della praticità.

Ad esempio, un paio di ciabatte di pelle scamosciata decorate con del marabù sono certo fantastiche ma poco pratiche. Ricordate che potreste rompere le acque in ospedale, oppure perdere del sangue. Se siete freddolose (ma anche se non lo siete) pensate a diverse paia di calzini.

Preventiva delle mutande comode. Non tutti lo dicono ma, purtroppo, le perdite dopo il parto potrebbero essere abbondanti e durare per parecchio tempo. Perciò, se non opterai per le mutante in rete oppure quelle usa e getta, dovete scegliere della biancheria comoda, che si lavi facilmente, e che sia in grado di accogliere l’assorbente per le perdite post parto. A proposito, questa è un’altra cosa da inserire. Gli assorbenti per il post parto si differenziano da quelli tradizionali perché sono più grandi e, inoltre, sono traspiranti, cioè permettono ai punti del parto naturale di potersi rimarginare (facendo circolare l’aria).

Se prevedi di allattare, potrebbe esserti utile un reggiseno da allattamento. Per la sala parto ma anche per la degenza, le camicie da notte sono la scelta più valida, soprattutto se completamente aperte avanti. Questo perché permettono di essere visitate molto più velocemente. Saranno comode anche per l’allattamento. Non dimenticare una vestaglia. Se partorirai in inverno puoi sceglierla in mircopile, in primavera in cotone.

I must have delle neo mamme

Anche le neo mamme devono essere presentabili! Un must è anche la pochette con qualche trucco di uso comune: dal mascara alla matita, non dimenticare il burro cacao. Le labbra, infatti, durante il travaglio, potrebbero seccarsi molto. Aggiungi una spazzola, tanti elastici per capelli ed uno specchietto.

Non dimenticare di pensare ad un ipotetico cambio per uscire dall’ospedale. Ricorda che subito dopo il parto quel jeans che ti stava perfetto prima di restare incinta potrebbe non entrarti ancora. Scegli, perciò, qualche capo comodo per la tua uscita da neo mamma in grande stile.

Cosa abbiamo dimenticato? Aggiungi alla valigia qualche tuo snack preferito, un tablet per guardare qualche film e, soprattutto, il caricabatterie del tuo smartphone. Non vorrai mica arrivare con il telefono scarico ad avvisare amici e parenti?